fbpx

Messina: 25enne di Venetico arrestato grazie al fiuto del cane antidroga

arresto carabinieri venetico

Il giovane era già noto alle forze dell’ordine, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Nella giornata di sabato, i Carabinieri della Compagnia di Milazzo (Messina) hanno arrestato, in flagranza di reato, il 25enne R.A. di Venetico, già noto alle forze dell’ordine, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Da alcuni giorni, i militari della Sezione Operativa avevano notato l’uomo in atteggiamenti sospetti e, dopo aver effettuato specifici servizi di osservazione e pedinamento, ritenendo che potesse detenere sostanze stupefacenti, hanno dato corso ad una perquisizione domiciliare, con il supporto dei Carabinieri del Nucleo Cinofili di Nicolosi (CT) e della Stazione di Spadafora. Anche grazie al fiuto di King, il cane antidroga dell’Arma, nel corso dell’attività i militari dell’Arma hanno individuato alcuni involucri contenenti 83 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, occultati nell’armadio della camera da letto, unitamente a materiale utile per il confezionamento delle dosi.

Il materiale e la sostanza stupefacente, già inviata al Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche per le analisi di laboratorio, sono stati sottoposti a sequestro e R.A è stato arrestato in flagranza di reato, in quanto ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ultimate le formalità di rito, su disposizione del Magistrato di turno della Procura della Repubblica di Messina, l’arrestato è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Capo d’Orlando, controlli straordinari dei Carabinieri: due persone denunciate ed un giovane segnalato quale assuntore di stupefacenti

Nel corso dell’ultimo week end, i Carabinieri della Compagnia Sant’Agata di Militello, hanno intensificato i servizi lungo le principali arterie stradali del comprensorio del comune di Capo d’Orlando ed in particolare sono stati predisposti controlli volti alla verifica del rispetto delle norme del Codice della Strada, con particolare riguardo al contrasto della guida in stato d’ebbrezza, nonché alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti. I servizi sono stati svolti prevalentemente nel centro orlandino e nei viciniori comuni, mediante l’attuazione di posti di controllo ed intensificando la presenza di pattuglie lungo le principali arterie stradali.

Nel corso dei servizi, i Carabinieri hanno proceduto, segnalandoli alla Procura della Repubblica di Patti (ME), nei confronti di:

  • un 34enne di origine Catanese ma residente in Capo d’Orlando, per guida senza patente e detenzione illecita di sostanza stupefacente. Durante un controllo alla circolazione stradale, i Carabinieri, insospettiti dall’atteggiamento nervoso dell’uomo, lo hanno fermato e sottoposto ad un controllo di polizia a seguito del quale è stata accertata la guida senza patente perché mai conseguita. I militari dell’Arma hanno eseguito anche una perquisizione personale sul posto poi estesa all’abitazione del 34enne laddove venivano rinvenuti circa 25 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, sottoposta a sequestro;
  • una 22enne, poiché ritenuta responsabile del reato di guida in stato di ebbrezza alcoolica, rilevata a seguito di alcool-test. Alla giovane è stata ritirata la patente di guida.

Inoltre, un 18enne di Capo d’Orlando è stato segnalato alla Prefettura di Messina quale assuntore di sostanze stupefacenti, poiché trovato in possesso di circa 2 grammi di sostanza stupefacente di tipo marijuana per uso personale che i Carabinieri hanno sottoposto a sequestro.

Infine, durante il servizio che ha consentito di controllare più di 50 autovetture ed oltre 70 persone, i Carabinieri hanno effettuato verifiche sul rispetto delle norme anti covid-19, sottoponendo a controllo 5 attività commerciali e sanzionando il titolare di un noto esercizio commerciale del luogo poiché trovato sprovvisto del green pass o relativa documentazione.

La sostanza stupefacente sequestrata è stata inviata presso i Carabinieri del R.I.S. di Messina per le analisi di laboratorio.