fbpx

Il presidente del Consiglio regionale Mancuso incontra Confapi e Associazione “Guido Carli” per discutere di turismo nel Mezzogiorno

Presidente mancuso delegazione Confapi2

Il presidente del Consiglio regionale, Filippo Mancuso, ha incontrato Confapi e l’Associazione “Guido Carli” per discutere delle prospettive del turismo nel Mezzogiorno

E’ stato un privilegio, come primo degli incontri della nuova Legislatura a Palazzo Campanella, dialogare con personalità che hanno una visione chiara delle dinamiche economiche nazionali e delle prospettive che il turismo può dischiudere a questa parte del Mezzogiorno”. L’ha detto il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso, incontrando oggi il prof. Federico Carli, presidente dell‘Associazione Guido Carli e consigliere economico del Ministro del Turismo, il dott. Francesco Napoli, vicepresidente nazionale della Confapi e presidente Confapi Calabria, l’avv. Rossana Battaglia, segretario generale della Confapi Calabria,  il dott. Giovanni Giordano, presidente regionale filiera turismo Confapi Calabria e Susanna Quattrone, presidente Confapi Reggio Calabria.

Sul settore turistico – ha aggiunto Mancusola Calabria si gioca una partita essenziale. La pandemia e l’acutizzarsi dei problemi sociali suggeriscono di ripensare il modello di crescita, scegliendo la strada di uno sviluppo eco-compatibile che valorizzi al massimo un turismo che inevitabilmente cambierà pelle, prestando maggiore attenzione alla produzione di cibi biologici e prodotti artigianali legati alle antiche tradizioni. La Giunta e il Consiglio regionale della Legislatura appena avviata, sono consapevoli che il  potenziale del patrimonio archeologico e storico della Calabria è tuttora non valorizzato adeguatamente, perciò occorrerà rimboccarsi le maniche e mettersi al lavoro”.

Il presidente  Mancuso si è soffermato “sull’importanza naturalistica e storica di una regione ricca di tradizione che deve aprirsi al mondo con uno spirito nuovo, migliorando le infrastrutture viarie e vigilando affinché si abbia un’accoglienza di qualità. In tal senso – ha concluso – l’attenzione che riservano alla Calabria la Confapi e un’Associazione intitolata alla figura prestigiosa di Guido Carli, banchiere centrale e più volte Ministro della Repubblica, ci incoraggia a fare di più, presto e meglio”.  I rappresentanti della Confapi hanno ringraziato per l’accoglienza, assicurando “di voler dare un contributo di idee e progetto al nuovo corso della politica, soprattutto intervenendo nelle Commissioni del Consiglio regionale per il riscatto della Calabria e adoperandoci – hanno detto – per superare i messaggi distorti che riguardano la Calabria e puntando al suo sviluppo”. Dal canto suo,  il prof. Filippo Carli (la cui associazione “è partner strategico di Confapi”) ha sottolineato “l’importanza della Calabria “cuore del Mediterraneo”, regione in cui intendiamo realizzare ogni anno almeno un’iniziativa di rilievo nazionale o internazionale”. Infine, ha auspicato “che si mettano a sistema le energie vitali del territorio che purtroppo da più anni sono in sofferenza, affinché possano dare un contributo alla crescita del Paese”.