fbpx

Caso Greta Beccaglia, le scuse del tifoso che ha palpeggiato la giornalista: “mi ha rimproverato anche la mia compagna, non sono un violento”

Greta Beccaglia

Parla il tifoso che ha palpeggiato la giornalista Greta Beccaglia al termine del match tra Empoli e Fiorentina dello scorso sabato: vuole scusarsi ufficialmente

Un episodio di pochi secondi che ha avuto, giustamente, un’eco mediatica non indifferente. Si parla da più di due giorni, ormai, del tifoso della Fiorentina che al termine del match di Empoli ha palpeggiato in diretta tv la giornalista Greta Beccaglia. Rimbalzata subito la notizia, con tanto di video, la donna ha immediatamente ricevuto la solita da ogni parte d’Italia, sfogandosi anche su Instagram.

A pochi giorni dall’episodio, però, è arrivata anche la risposta dell’uomo, individuato grazie alle telecamere. Si tratta di Andrea Serrani, un ristoratore di Chiaravalle di 45 anni. Intervenuto a “La Zanzara”, su Radio 24, ha detto: “Mi descrivono come un violentatore ma non sono così. Non sto bene per quello che ho fatto. A casa mi hanno detto: ‘Come ti è venuto in mente?’. Me l’ha detto anche la mia compagna. Sanno che non sono una persona cattiva. Stiamo passando tutti i dispiaceri possibili del mondo”. L’uomo ha affermato che ha intenzione di scusarsi ufficialmente con la ragazza, che intanto ha sporto denuncia e la procura di Firenze ha aperto un fascicolo per capirne di più.