fbpx

Le Ricette di StrettoWeb – Gratin di bietole e caciocavallo

/

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione del gratin di bietole e caciocavallo

Filante e goloso il gratin di bietole e caciocavallo è un modo saporito per gustare queste verdure ricche di sostanze utili al benessere: ipocaloriche e con poco sodio le bietole contengono infatti vitamine, fibre, acido folico e sali minerali. Tanto sapore e non troppe calorie in un contorno che conquisterà tutti! 

Difficoltà: facile

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 25 minuti

Porzioni: 2 persone

Costo: basso

INGREDIENTI

600 gr. di bietole

Caciocavallo silano Dop

2 porri

1 rametto di salvia

Olio extravergine di oliva, sale e pepe

Preparazione

Fate ammorbidire i porri affettati a rondelle in padella con un filo d’olio, unite le bietole sminuzzate e poca acqua, salate e cuocete tutto per 15 minuti. Versate le verdure nelle ciotoline, rivestitele con fette di caciocavallo e completate con una spolverata di pepe nero, un filo d’olio ed un rametto di salvia. Infornate il gratin a 180 gradi al GRILL per 10 minuti fin quando il formaggio si sarà sciolto e servitelo subito.

Conservazione

Il gratin di bietole e caciocavallo si conserva in frigo per un paio di giorni.

Curiosità e benefici del caciocavallo calabrese DOP

Fra i più antichi e tipici formaggi a pasta filata del Sud Italia il caciocavallo silano DOP deve il nome all’usanza di legare le forme a coppie e di appenderle a stagionare “a cavallo” di una trave. Ancora oggi lavorato a mano secondo un procedimento antico e protetto dal consorzio di tutela è prodotto con latte vaccino termizzato, caglio, fermenti lattici e sale e rientra nel II Gruppo fondamentale degli alimenti: si caratterizza infatti per la ricchezza di proteine ad alto valore biologico e per un apporto energetico elevato. Con un sapore intenso e più piccante a seconda della stagionatura il caciocavallo silano DOP è squisito alla griglia o fritto.

Consiglio della zia

Lo sformato di patate, bietole e caciocavallo si prepara a più strati con patate a fette sbollentate seguite dalle bietole passate in padella con un filo d’olio e la cipolla e dal caciocavallo. Una spolverata di pepe nero ed un filo d’olio completano lo sformato che va infornato a 190 gradi per 30 minuti.