fbpx

L’arte del fumetto a Reggio Calabria, Marianovella Sinicropi: dalle vignette per Comix a “Miranda”, principessa non convenzionale [INTERVISTA]

  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
/

Marianovella Sinicropi si racconta ai microfoni di StrettoWeb: la passione e l’arte del fumetto a Reggio Calabria, la collaborazione con Comix e il libro “Miranda. Principe Azzurro? No, grazie!”

So di voler fare la fumettista da piccolissima, a casa mia ci sono sempre stati tantissimi fumetti e libri illustrati. Fantasticavo sul voler diventare anche io una degli autori. Oggi il mio obiettivo è continuare il più a lungo possibile poichè è ciò che mi appassiona davvero!“. Si presenta con un po’ di timidezza Marianovella Sinicropi, ma quando parla della sua passione è ferma e decisa nelle sue convinzioni.

La giovane artista di Reggio Calabria ha dedicato tutta la sua vita al mondo dei fumetti frequentando diversi corsi da adolescente, preludio agli studi presso l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria e la specializzazione in “linguaggi del fumetto” a Bologna. Oggi i fumetti sono diventati anche il suo lavoro: trasla sul foglio la propria immaginazione, disegna e colora con tecniche moderne ma non disdegna la cara, vecchia, matita. Attraverso il proprio profilo InstagramBluemind” (questo il suo nome d’arte) si è fatta conoscere a un pubblico sempre maggiore, venendo addirittura contattata dalla Comixmi è stato chiesto di presentare del materiale per l’agenda 2022 e sono stata selezionata, quindi i miei fumetti sono – e non ci credo neanche io mentre lo dico – nel diario Comix di quest’anno!“.

Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Miranda, una principessa non convenzionale

Il progetto di punta fra i lavori di Marianovella è “Miranda. Principe Azzurro? No, grazie!“, una graphic novel dal taglio squisitamente ironico nella quale una giovane principessa, dal carattere piuttosto fumantino, si scontra con i luoghi comuni, le imposizioni e l’etichetta che il suo ruolo regale le dovrebbe imporre. “Ogni autore mette qualcosa di sè nei suoi personaggi e anche Miranda ha dei punti in comune con me. – racconta l’autriceMiranda è una persona che non si pone alcun freno inibitore. A volte è dispettosa, vagamente dispotica, non ama che le si dica cosa fare. Vive nel fatato regno di Marmellandia ed è l’erede al trono della sua dinastia. Ci si aspetta che sposi un principe e assolva i suoi doveri reali, ma è quanto di più lontano dalla sua visione delle cose poichè lei vuole gestire autonomamente la propria vita. Uno dei personaggi che le sta più vicino è la balia che ha l’ingrato compito di indirizzarla sulla retta via. Miranda vuole essere indipendente, non vuole sentirsi dire dagli altri cosa dover fare“.

Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Il fumetto a Reggio Calabria: altro che arretratezza!

Oggi intorno al mondo dei fumetti c’è un business che li rende oggetti di collezione, materiale pregiato e dal grande valore letterario anche al pari dei liberi. Qualcuno storcerà il naso davanti a questa affermazione, ma Marianovella sottolinea: “io credo che sia uno strumento molto potente perchè unisce scrittura, regia, disegno, colore: tante arti per creare un lavoro unico nel suo genere. In Italia e nel mondo il fumetto è sempre più apprezzato e se ne comprende il potenziale. L’Italia ha un bel panorama fumettistico“.

E in Calabria? Spesso la nostra terra presenta una certa arretratezza in certi ambiti, ma non è questo il caso. “Per quanto riguarda la Calabria, io ho seguito qui i primi corsi di fumetto. – spiega MarianovellaA differenza di quello che si crede, qui gli strumenti di sono: io stessa ho tenuto un corso di fumetto fino all’anno scorso e ci sono state diverse fiere del fumetto negli ultimi anni. In questi luoghi puoi incontrare un fumettista di persona e chiedergli delle proprie esperienze dal vivo, è un’esperienza molto importante“.

Da Reggio Calabria alle strip sull’agenda Comix, Marianovella Sinicropi: “Miranda e l’arte reggina del fumetto” [VIDEO]