fbpx

Covid, intera classe in Dad anche con un solo contagiato: il governo fa marcia indietro, ok alle lezioni in presenza

incubo dad a scuola

Il governo cambia idea sulle lezioni in presenza in caso anche di un singolo contagiato in una classe: niente Dad per gli studenti negativi

Nella giornata di ieri, lunedì 29 novembre, il governo aveva emesso una circolare riguardante un cambiamento della gestione dei casi Covid nelle scuole. In virtù della situazione epidemiologica attuale si riteneva opportuno, secondo quanto scritto, sospendere le lezioni in presenza e riprendere la didattica a distanza anche con un solo caso positivo tra studenti e personale scolastico. Nella circolare veniva inoltre specificato che, nel caso in cui le autorità sanitarie non fossero riuscite ad intervenire tempestivamente, il dirigente scolastico, venuto a conoscenza di un caso Covid confermato nella propria scuola “è da considerarsi autorizzato, in via eccezionale ed urgente, a disporre la didattica a distanza nell’immediatezza per l’intero gruppo classe”.

Dopo le forti polemiche delle ultime ore, il governo è intervenuto a fare chiarezza. Secondo quanto si legge su “SkyTg24”, fonti del governo hanno chiarito che alla luce dell’attuale situazione epidemiologica, restano in vigore le precedenti regole sulla quarantena in classe. Sempre fonti del governo hanno annunciato che la struttura del commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 del generale Figliuolo “intensificherà le attività di testing nelle scuole, al fine di potenziare il tracciamento Covid“. Da Palazzo Chigi sottolineano che “garantire la partecipazione in presenza e lo svolgimento delle lezioni a scuola in assoluta sicurezza è una priorità del governo“. La Dad verrà adoperata solo per “chi va in isolamento farà didattica a distanza, la classe continua in presenza“, secondo quanto sarebbe riportato nel contenuto di una nota esplicativa di chiarimento a firma Ministero della Salute e Ministero dell’Istruzione che verrà pubblicata a breve e supera la circolare emanata ieri.