fbpx

Giro d’Italia 2022, Calabria ancora protagonista nella tappa Diamante-Potenza: salite adatte ai big! Altimetria e Planimetria

Foto di Claudio Peri / Ansa

Dopo la tappa Palmi-Scalea la Calabria torna protagonista al Giro d’Italia 2022: svelata una frazione di montagna con partenza da Diamante, big chiamati a fare la differenza

La Calabria ancora protagonista al Giro d’Italia 2022. Dopo la prima tappa Palmi-Scalea, svelata nella giornata di ieri, quest’oggi è stata svelata un’altra frazione che partirà proprio dal territorio calabrese. Nella mattinata odierna è stata svelata la frazione che partirà da Diamante e terminerà a Potenza. Si tratta di una tappa molto mossa che attraversa le montagne calabro-lucane con un dislivello complessivo che strizza l’occhio alle tappe Dolomitiche. L’avvio lungo la costa costituisce l’unica parte pianeggiante. Dopo Maratea la sequenza di asperità, più o meno impegnative, è ininterrotta. Si scala il passo della Colla che porta a Lauria dove si affronta il Monte Sirino, vecchia conoscenza del Giro che lo ritrova dopo 23 anni. Dopo l’attraversamento di Viggiano si scala la Montagna grande di Viggiano, salita inedita molto impegnativa per giungere a Potenza dopo l’ultima salita della Sellata.

Ernesto Magorno, Sindaco di Diamante, ha commentato: “il Giro d’Italia è storia e cultura, è un momento di gioia che unisce grandi e bambini. Il Giro è un pezzo fondamentale della storia del nostro Paese e, per questo, sono onorato che Diamante sia stata scelta come città di partenza di una tappa dell’edizione numero 105. La nostra città ha un legame forte con la Corsa Rosa; qui nel 1982, proprio 40 anni fa, vinse il grande Francesco Moser; da qui partì una tappa del Giro 2005. A Diamante troverete quel calore che caratterizza l’animo della gente di Calabria. La Diamante-Potenza sarà una frazione intensa che offrirà agli appassionati due tipi di spettacolo. Da un lato lo spettacolo naturale della Riviera dei Cedri con la meraviglia di questo pezzo di mar Tirreno, oro blu della Calabria. Dall’altro l’evoluzione della gara che, vista l’altimetria, si preannuncia piccante. Piccante come il Peperoncino, simbolo della nostra terra e ambasciatore di pace. Sarà, come sempre, un Giro d’Italia meraviglioso. In bocca al lupo ai corridori, w il Giro!”.

Altimetria e planimetria della tappa Diamante-Potenza

Diamante-Potenza

Planimetria Diamante-Potenza