fbpx

Emergenza Covid in Austria, il governo non fa distinzioni: lockdown per tutti, compresi i vaccinati

Foto di Christian Bruna / Ansa

Si aggrava la situazione Covid in Austria, il governo è costretto a scegliere la linea dura: in atto il lockdown totale per tutti, compresi i vaccinati

Quarta ondata di Coronavirus in Austria, la situazione si fa sempre più drammatica. Comunicato nelle ultime ore il nuovo bollettino che ufficializza il record di contagi dall’inizio della pandemia: si tratta di 15.145 nuovi casi di Covid registrati nella sola giornata di ieri. L’incidenza settimanale ha toccato i 989 contagi ogni 100.000 abitanti, i morti sono stati 55. Per far fronte all’emergenza, il governo austriaco aveva inizialmente previsto il lockdown per i soli non vaccinati, circa il 30% della popolazione austriaca che si attesta a poco meno di 9 milioni di abitanti. Misura che non è più sufficiente: varata la linea dura in Regioni come l’Alta Austria e lo stato del Salisburgo hanno imposto il lockdown per tutta la popolazione, vaccinati compresi.

Non abbiamo più grandi margini di manovra“, l’ammissione del governatore dell’Alta Austria Thomas Stelzer che ha poi sottolineato come il lockdown potrebbe arrivare a durare “alcune settimane” ed è necessario per permettere l’operatività degli ospedali. Stelzer ha poi chiesto al governo federale austriaco di attuare la misura anche a livello nazionale a causa dell’aumento dei casi di Covid-19 nel Paese: “se non ci sarà un lockdown federale completo entro lunedì, allora noi faremo comunque un lockdown che durerà diverse settimane nell’Alta Austria e nel vicino stato di Salisburgo“.