fbpx

De Lieto (LI.SI.PO.): “taluni governatori chiedono restrizioni per i non vaccinati, quanto avanzato sfocia in palese discriminazione”

vaccino coronavirus Foto di Etienne Laurent / Ansa

Le parole di Antonio de Lieto Segretario Generale del “Libero Sindacato di Polizia” LI.SI.PO.

“Alcuni Governatori di diverse Regioni d’Italia si approntano a chiedere al Governo restrizioni per i non vaccinati, secondo costoro in caso di passaggi in zona gialla o arancione per l’eventuale aumento dei contagi Covid, le misure restrittive legate alle fasce di colore, saranno da adottare per le persone che non hanno fatto il vaccino e non per le persone che lo hanno correttamente fatto”. Lo afferma in una nota Antonio de Lieto Segretario Generale del “Libero Sindacato di Polizia” LI.SI.PO., che afferma: “corre l’obbligo evidenziare che giorni addietro è venuto a mancare un uomo della Polizia di Stato a seguito di contagio da Covid-19. Un Sostituto Commissario di 59 anni, in forza alla Questura di Roma ed in servizio presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Frascati. Altri tre colleghi della sua squadra investigativa sono attualmente contagiati (tutti e quattro erano vaccinati ed in possesso di green pass). Prova evidente che il COVID 19 contagia vaccinati e non, ma ovviamente lor signori sono oberati da molteplici impegni per cui è sfuggito questo piccolo particolare. Al riguardo il LI.SI.PO. sommessamente ricorda a questi illustri signori che quando da loro richiesto sfocia in palese discriminazione. Costoro – ha continuato de Lieto – sono dell’avviso che chi si è vaccinato, proteggendo sé stesso e la sua famiglia, ha diritto di vivere una vita normale. Diversamente, chi non si è vaccinato, con il tampone potrà solo accedere ad attività essenziali alla sopravvivenza: lavorare, fare acquisti indispensabili di alimentari, farmaceutici e non potrà frequentare luoghi dove mette a rischio la propria e l’altrui salute. Certo bisogna tener conto che lor signori sono stati fin troppo generosi con tutti quei cittadini che non sono vaccinati!!! E’ indiscutibile – ha concluso de Lieto – che le indicazioni sanitarie valide per evitare i contagi restino: le mascherine, la disinfezione costante delle mani, degli ambienti di lavoro e dei mezzi di trasporto. Tanto premesso, a giudizio del LI.SI.PO., non è più procrastinabile la somministrazione di tamponi gratuiti a tutti i poliziotti, da potersi effettuare presso tutte le strutture sanitarie della Polizia di Stato e l’abolizione del green pass, che a parere del LI.SI.PO. non garantisce nulla e nessuno”.