fbpx

Comune di Reggio Calabria, Brunetti azzera la Giunta dopo l’incontro con i partiti: “Falcomatà sospeso ingiustamente, adesso ricostruiamo l’Amministrazione per una fase politica nuova”

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggio Calabria, il sindaco facente funzioni Paolo Brunetti ha incontrato i rappresentanti dei gruppi consiliari e delle forze politiche di maggioranza

Nuovo clamoroso episodio nella telenovela di Palazzo San Giorgio. Dopo le dimissioni di Tonino Perna, stasera il Sindaco facente funzioni di Reggio Calabria, Paolo Brunetti, nominato da Falcomatà a poche ore dalla sentenza del processo Miramare che ha determinato la sospensione del Sindaco, ha comunicato tramite una nota ufficiale l’azzeramento della Giunta comunale che era già nell’aria dopo i malumori interni al Partito Democratico e alla coalizione del Centrosinistra nati proprio dalle scelte di Falcomatà.

Brunetti spiega di  “aver incontrato in queste ore i rappresentanti dei gruppi consiliari e delle forze politiche di maggioranza. Gli incontri sono serviti a fare il punto sul percorso intrapreso dalla compagine del centrosinistra reggino per dare nuovo slancio all’azione amministrativa del Comune di Reggio Calabria dopo l’ingiusta sospensione del sindaco Falcomatà, cui è giunta la solidarietà e la vicinanza di tutte le forze politiche“. Nella nota, Brunetti afferma di aver “recepito le istanze delle forze politiche a sostegno della maggioranza comunale“, sostanziando il suo impegno “nella piena disponibilità ad avviare un confronto approfondito sui temi da rilanciare nell’azione di governo della città. Un percorso che sarà accompagnato da un azzeramento dell’Esecutivo cittadino, che andrà ricostruito in virtù della nuova fase politica generata dagli ultimi accadimentiLa città vive un momento particolarmente delicato – ha affermato Brunetti a margine del giro di consultazioni – una fase che può rappresentare alcune insidie, ma soprattutto una serie di opportunità, in virtù della nuova programmazione legata al Pnrr, per il rilancio socioeconomico del territorio dopo la crisi pandemica”.

“Non possiamo e non dobbiamo in alcun modo – ha aggiunto – perdere di vista l’obiettivo principe di questo nostro impegno, l’attività di servizio nei confronti dei cittadini per il miglioramento dei servizi e per il completamento della programmazione avviata in questi anni. In questo senso – ha infine spiegato il sindaco facente funzioni – sono convinto che il confronto aperto con le forze politiche di maggioranza, che ho incontrato in queste ore, possa rappresentare un’ulteriore spinta verso l’obiettivo prioritario di fornire risposte ai cittadini ed, in tempi rapidi, tornare ad offrire alla città un governo stabile ed operoso”.