fbpx

Acr Messina, domani si va a Catanzaro. Capuano: “abbiamo tante assenze, qualcuno sarà fuori ruolo e potremmo anche cambiare modulo”

capuano messina

Le parole del tecnico dell’Acr Messina Ezio Capuano alla vigilia dell’ostico match di domani pomeriggio in quel di Catanzaro

Impegno tosto, domani, per l‘Acr Messina. I biancoscudati andranno infatti al “Ceravolo” di Catanzaro, una delle compagini più attrezzate del girone C di Serie C. Mister Ezio Capuano dovrà fare a meno di diversi titolari, soprattutto davanti. E dei problemi di formazione e del prossimo avversario ha parlato proprio il tecnico dei siciliani nella conferenza stampa della vigilia. Queste le sue parole.

LA GARA“Mi auguro che il Messina possa fare un’ottima prestazione e andare in gol. Abbiamo studiato il Catanzaro, come facciamo sempre. Hanno tante qualità e qualche piccolo neo ed è lì che andremo ad intensificare, con grande applicazione, abnegazione, dispendio. E’ normale che abbiamo diverse assenze, ma non vuol essere alibi. Per un allenatore che arriva da poco, avere 4-5 assenze può far perdere certezze se si parla di quei calciatori sempre utilizzati. Non parliamo di defezioni sennò stiamo 10-0”.

IL PROSSIMO AVVERSARIO“A loro mancherà forse Rolando ma hanno anche tante frecce nell’arco. All’inizio giocava col 3-5-1-1, ora con il 3-4-1-2. Hanno Carlini, Bombagi, giocatori forti nell’uno contro uno. Poi c’è Cianci, Vazquez, Curiale, hanno un pacchetto arretrato di tutto rispetto. Non posso dirti cosa abbiamo preparato, di certo lo abbiamo fatto bene. Sappiamo loro come giocano, come producono, sappiamo l’iniziativa del loro gioco e anche qualche disfunzione. Anche il Manchester City può avere qualche problema”.

LA FORMAZIONE“Oltre a Vukusic c’è assente Balde, poi Fazzi, Sarzi Puttini squalificato. Fazzi ha avuto un’elongazione. Sicuramente Adorante gioca, ma non è detto che giocheremo col 3-5-2. Fra poco usciranno i convocati, è inutile fare ballottaggio. Qualcuno magari per la prima volta andrà fuori ruolo, ma resta la lotta su ogni pallone e domani sarà un Messina compatto e ordinato”.

GONCALVES “Penso abbia del potenziale e lo tratto anche male, perché i giovani vanno baciati mentre dormono e non quando sono davanti, lui va stimolato perché può fare bene”.