fbpx

Basket: non basta un super Ellis, la Infodrive Capo d’Orlando sconfitta da Udine 67-74

Infodrive-Udine Gaferr

Commento e tabellino del match della Capo d’Orlando perso a Udine

Dopo una gara combattuta ed equilibrata, la Infodrive Capo d’Orlando viene sconfitta tra le mura amiche da Udine per 67-74. I ragazzi di coach Cardani conducono con merito i primi 20’. Al rientro dagli spogliatoi, però, gli ospiti fanno valere la loro prestanza fisica e la maggior esperienza, guidati da Giuri e Walters. Non sono bastati i 24 punti di King e i 18 di Quinn Ellis, che cattura anche 7 rimbalzi e smazza 4 assist chiudendo con 21 di valutazione, da MVP della propria squadra. I paladini avranno modo di rifarsi domenica prossima alle 18, di nuovo tra le mura amiche, contro il fanalino di coda Orzinuovi.

La cronaca della gara:

La gara si apre con un botta e risposta tra numeri 55: Nick King da un lato e Trevor Lacey dall’altro. Sono due bombe di Mack a tenere avanti paladini, mentre Udine insegue, ma poi passa avanti con Esposito e Walters e Cappelletti per il 7-10. I paladini, però, rialzano la testa in chiusura di primo quarto e con Ellis, Vecerina e King si portano sul +5 (18-13). La Infodrive continua a macinare gioco in avvio di secondo quarto, con due ottime iniziative di King per il +9 (22-13). I paladini subiscono la prestanza fisica di Brandon Walters, ma nonostante tutto trovano il +10 con Diouf e King (26-16). Non si fa attendere la reazione della Apu Udine, che con la tripla di Esposito torna a -4 (32-28). In un finale di quarto concitato sono Ellis e King, con una splendida inchiodata ad una mano, a riportare la Infodrive a 5 lunghezze di distanza (37-32). Al rientro dagli spogliatoi, nonostante le buone giocate di Quinn Ellis, Udine dimostra di volersi riprendere la gara in mano e con due punti di Walters si porta in vantaggio (44-45). Vecerina prova a tenere ancora avanti i padroni di casa, ma con Giuri e Walters Udine va sul +6 (46-52). King inchioda tenendo a galla Capo d’Orlando, ma Giuri non sbaglia e con 5 punti di fila porta la Apu sul +8 in chiusura di terzo parziale (48-56). Giuri comincia l’ultimo quarto come aveva finito il terzo e battezza il +11 dall’arco. Da lì comincia un botta e risposta tra Walters, King, Esposito e Reggiani. Esposito commette fallo antisportivo su Ellis, che ne mette 4 di fila riportando Capo d’Orlando sul -7 (56-63). La tripla di Giuri e i due punti di Cappelletti per il +12 (56-68) a tre minuti dal termine sembrano il sigillo finale sulla gara. Gli ultimi tre giri di lancetta servono solo ad aggiustare il punteggio finale: Udine vince al PalaFantozzi per 67-74.

Infodrive Capo d’Orlando – Apu Old Wild West Udine 67-74 (18-13; 37-32; 48-56)

Infodrive Capo d’Orlando: Diouf 2, Mack 8, Ellis 18, Bartoli 2, Laganà, Poser 4, Telesca n.e., Vecerina 7, Pizzurro n.e., Reggiani 2, Gori n.e. Coach: Marco Cardani.

Apu Old Wild West Udine: Cappelletti 12, Walters 21, Mussini 1, Pieri n.e., Esposito 12, Giuri 20, Nobile, Pellegrino, Lacey 5, Ebeling 3. Coach: Matteo Boniciolli.