fbpx

Calabria, l’Associazione ‘Città degli Ulivi’ chiede un incontro al Presidente Occhiuto: “necessario confronto coi sindaci su problematiche che affliggono la nostra Regione”

roberto occhiuto

Dalla sanità, ai programmi di intervento per le scuole, dal problema del dissesto idrogeologico alla più vasta questione relativa alla tutela dell’ambiente, con una particolare attenzione alla gestione del ciclo integrato dei rifiuti, senza tralasciare le tematiche inerenti il comparto agroalimentare: ecco i temi che i Sindaci dell’Associazione dei Comuni “Città degli Ulivi” intendono affrontare col Presidente Occhiuto

L’Associazione dei Comuni “Città degli Ulivi” ha richiesto formalmente un incontro al Presidente della Regione Calabria on. Roberto Occhiuto. Di seguito la nota integrale:

“I Sindaci dell’Associazione dei Comuni “Città degli Ulivi” colgono l’occasione per esprimere le più vive congratulazioni per la Sua elezione a Presidente della Regione Calabria augurandoLe un proficuo lavoro finalizzato ad una ripresa economica, sociale e culturale alla quale i calabresi aspirano da troppo tempo. In questa direzione auspichiamo l’apertura di un dialogo costante e di un confronto aperto tra la Regione e i rappresentanti istituzionali dei territori, che quasi sempre costituiscono, per i cittadini, il primo e unico riferimento dello Stato.

I Sindaci non possono esimersi dal dovuto riconoscimento per i primi ed apprezzabili atti decisionali assunti dalla S.V. che denotano un deciso cambio di passo rispetto a molteplici aspetti della vita politica e amministrativa della Calabria. Su molti di questi temi riteniamo sia indispensabile avviare un confronto con i Sindaci per affrontare nel merito le problematiche, annose e irrisolte, che affliggono la nostra Regione. In primis, ad avviso degli scriventi, andrebbe affrontato il tema relativo al modello di sanità regionale che si vuole disegnare per il futuro, tenendo conto che è necessario assicurare i Livelli essenziali di assistenza, in linea con gli standard del Servizio sanitario nazionale.

In ogni caso l’erogazione dei servizi sanitari è una questione non rinviabile, che necessita di interventi immediati per garantire anche ai cittadini calabresi il diritto ad avere servizi di qualità accettabile, senza dover ricorrere alla sempre più frequente “emigrazione” verso altre regioni. Naturalmente non mancheranno ulteriori argomenti sui quali confrontarci, partendo dai programmi di intervento per le scuole, dal problema del dissesto idrogeologico alla più vasta questione relativa alla tutela dell’ambiente, con una particolare attenzione alla gestione del ciclo integrato dei rifiuti, senza tralasciare le tematiche inerenti il comparto agroalimentare.

I Sindaci intendono poi far rispettosamente notare che è urgente assumere decisioni operative in merito al Piano nazionale di ripresa e resilienza che mette in campo 15 miliardi di euro, i quali possono e devono essere per la Calabria un’opportunità da cogliere, in quanto difficilmente ripetibile. Sono tutte ragioni che ci inducono a ritenere importante un incontro con la S.V. al fine di avviare le necessarie forme di interlocuzione, sul piano istituzionale, per definire eventuali modalità di interazione e di sinergie dal punto di vista operativo.

Per questi motivi i Sindaci della “Città degli Ulivi” chiedono alla S.V. di voler concordare, compatibilmente con i Suoi onerosi impegni, una data nella quale potrà ricevere una delegazione composta dagli organismi direttivi dell’Associazione. 

In attesa si rinnovano gli auguri di buon lavoro e si coglie l’occasione per porgere distinti saluti”.