fbpx

Benevento-Reggina, la probabile formazione amaranto: pochi stravolgimenti, ma non sono da escludere novità [GRAFICA]

Formazione Aglietti Reggina imm. in evidenza

Benevento-Reggina, la probabile formazione amaranto: le possibili scelte del tecnico Aglietti per la sfida di domani al Vigorito

Stravolgere, ma non troppo. Lo ha fatto capire abbastanza bene, questa mattina, Alfredo Aglietti. Pochi dubbi, per il tecnico della Reggina, in vista della prova amaranto di domani a Benevento, per provare a riprendere la corsa dopo lo stop interno contro la Cremonese. Ritorna Di Chiara dalla squalifica e rimane fuori Menez, che non si è allenato per il solito problema al tendine, ma tutti gli altri ci sono e le alternative, quindi, non mancano. Nessun tentennamento neanche sul modulo: conferma del 4-4-2 con la doppia punta di peso. Esclusa categoricamente l’idea di un centrocampo a 3, quantomeno dall’inizio. Ma andiamo con ordine e vediamo la situazione reparto per reparto.

DIFESA – Davanti all’intoccabile Turati, solita linea a 4 con possibili novità – rispetto a domenica – sugli esterni. La prima è il ritorno di Di Chiara, che prenderà il suo posto a sinistra dirottando Liotti davanti a lui oppure in panchina. La vera novità potrebbe però essere a destra: né Loiacono e né Lakicevic, magari Adjapong. Scalpita, sta sempre meglio ed è il vero dubbio del mister, come da lui stesso ammesso in conferenza. L’allenatore potrebbe sfruttare la sua gamba, la sua spinta e la sua buona capacità di cross per innescare i due centravanti. In mezzo, solita coppia Cionek-Stavropoulos.

CENTROCAMPO – In mediana possibile staffetta Bianchi-Hetemaj tra domani e martedì. Chance del primo a Benevento con impiego del finlandese al Granillo o viceversa. Aglietti alterna spesso i due soprattutto con turni ravvicinati. Sulle fasce, tanti uomini e (per questo) soliti dubbi. Non è da escludere che vengano confermati Bellomo a sinistra e Laribi a destra. Quest’ultimo, al di là dell’assist, domenica ha giocato probabilmente la miglior gara in amaranto. Scalpita come sempre Ricci e un “Rivas di cui abbiamo bisogno, che sta discretamente bene ma che paga i continui viaggi”. Anche qui non mancheranno ovviamente le rotazioni tra chi giocherà domani e chi martedì.

ATTACCO – Montalto-Galabinov e tutti tranquilli. Non sembrerebbero esserci novità all’orizzonte né per l’assetto e né per la scelta degli uomini. Sicuramente, però, anche in questo caso non è da escludere un maggior impiego di Tumminello e Denis nella settimana che porterà gli amaranto a sfidare anche Ascoli e Lecce.

Benevento-Reggina probabile formazione amaranto