fbpx

Automobilismo: Lombardo e Merendino della scuderia RO racing conquistano il Rally Costa Smeralda

lombardo merendino ro racing costa smeralda

La scuderia RO racing agguanta, con Angelo Lombardo e Rosario Merendino, il Rally della Costa Smeralda, appuntamento di chiusura del Ciras. Buoni i risultati dei rappresentanti della scuderia al Rally Città di Modena, finale nazionale della Coppa rally di zona e, in Sicilia, allo Slalom di Monte Bonifato

Nuovi successi per la scuderia RO racing nel fine settimana agonistico che si è appena concluso. I rappresentanti del sodalizio di Cianciana erano impegnati su tre fronti.

Un successo inseguito e voluto con caparbietà, quello raggiunto in Sardegna, al Rally Costa Smeralda, da Angelo Lombardo e Rosario Merendino. I due, al debutto su una Porsche 911 del Secondo Raggruppamento, seguita dal Guagliardo, hanno saputo costruire la propria vittoria finale, crescendo speciale dopo speciale. Il talento cefaludese ha sempre creduto che il risultato fosse alla sua portata e nelle battute finali è riuscito a portare a termine una splendida ed esaltante rimonta. Sempre in Terra Sarda, chiusura di stagione con il terzo posto nel Primo Raggruppamento, per Roberto Perricone e Alessandro Scrigna, della partita sempre su una Porsche 911 seguita da Guagliardo.

In Emilia Romagna al 41° Rally Città di Modena, finale della Coppa rally di zona, Carmine Tribuzio e Fabiano Cipriani, vincitori della serie in settima zona, si sono difesi alla grande e hanno concluso le loro fatiche portando la Skoda Fabia Evo2 di classe R5, seguita dalla Erreffe, al nono posto della classifica generale. Salvatore Scannella e Francesco Galipò, con la loro Peugeot 106, sono giunti al quarto posto della classe A6, Giuliano Galeti e Francesco Cicciarelli, tra mille peripezie, hanno condotto la loro Peugeot 208 Rally4 al quinto posto della classe R2C. Sfortunate le esperienze emiliane per Emanuele Giannetti e Marco Lepore, che, dopo aver condotto la loro Mitsubishi Lancer Evo 10 sul gradino più alto del podio di Gruppo N, hanno dovuto inghiottire il boccone amaro della squalifica da parte dei commissari sportivi. E’ durata poco anche la gara di Agostino Craparo e Giovanni Lo Verme, finiti fuori strada, con la loro Mitsubishi Lancer Evo9, dopo aver segnato buoni riscontri cronometrici nelle prime due prove in programma.

In Sicilia, allo slalom Monte Bonifato, Città di Alcamo, Nino Bonino, con una Peugeot 106, ha concluso al terzo posto della classe Racing Start 1.6, Girolamo Bongiovanni, ha condotto la sua Peugeot 106 al quarto posto della classe N1600, Pino Imparato è giunto secondo in classe E1 Ita 1.6, sempre con una Peugeot 106, Salvatore Parisi, con la sua Fiat Uno Turbo, ha trionfato tra le Autostoriche. Danilo Puleo, con la sua Peugeot 106 è stato ancora una volta tra i protagonisti della N 1400, dove è giunto al secondo posto, parimenti ad Antonio Luca Russo che ha occupato la stessa posizione, con la sua Fiat 500, tra le bicilindriche. Brillante il piazzamento di Antonino Di Matteo, che, con la sua Formula Gloria C8 Suzuki, ha chiuso la Top Five della classifica generale e si è imposto nella propria classe.

“Continuiamo a mietere vittorie in una stagione che sta andando oltre le più rosee aspettative – ha detto Rosario Montalbano, direttore sportivo della scuderia – faccio i complimenti a tutti i nostri rappresentanti, in particolar modo ad Angelo Lombardo, Rosario Montalbano e al loro preparatore, Mimmo Guagliardo, per aver vinto sulle strade di una delle più celebri gare del rallismo italico”.