fbpx

Automobile Club di Reggio Calabria, insediata la commissione turismo e cultura

commissione turismo cultura ACI Reggio Calabria

Reggio Calabria: la ratifica dell’organismo è avvenuta nei giorni scorsi a seguito di una delibera del Consiglio direttivo alla presenza del Presidente Giuseppe Martorano e della Direttrice Sandra Pagani

L’Automobile Club di Reggio Calabria ha insediato la Commissione Turismo e Cultura. La ratifica dell’organismo è avvenuta nei giorni scorsi a seguito di una delibera del Consiglio direttivo alla presenza del Presidente Giuseppe Martorano e della Direttrice Sandra Pagani. La Commissione presieduta dal sociologo Carmelo Caridi, e della quale fanno parte Amelia Romeo, Franco Arcidiaco, Mario Vetere e Claudio Bova, sarà impegnata, a titolo gratuito, nel compimento di studi o ricerche su argomenti attinenti le materie culturali e turistiche con l’auspicio di poter contribuire ad un nuovo rilancio dell’Automobile Club reggino, stimolando altresì le istituzioni ed altre associazioni ad una proficua sinergia per lo sviluppo del territorio. L’attività della Commissione Turismo e cultura si coordinerà e si integrerà con le parallele iniziative demandate dalla Federazione ACI per gli studi sui problemi dell’automobilismo. Durante il primo incontro sono emerse solide tematiche frutto di un proficuo confronto che potrebbero costituire la base di ampi progetti per la valorizzazione del territorio e dei suoi talenti. L’Automobile Club di Reggio Calabria, istituito nel 1926 da un gruppo di imprenditori, sportivi e professionisti, oltre alle attività di carattere sportivo nel settore automobilistico è stato protagonista di varie iniziative di grande impatto sociale tra le quali: corsi di formazione professionale (meccanici ed elettrauto ) di concerto con il Ministero del Lavoro; conduzione di ostelli ACI (accogliente e famoso quello sito al bivio SS18 con la rampa per il Borgo Santa Trada), corsi di Educazione stradale, organizzati di concerto con il Provveditorato agli Studi e con il rilascio di attestati ai ragazzi partecipanti; stampa di una rivista sociale “Automobilismo Reggino” (nata nel 1963 come numero unico annuale e divenuta oggi rivista trimestrale con numerose rubriche di interesse generale); campagne di sicurezza a mezzo dell’accordo nazionale CEAT /ACI. E per lo sport di grande agonismo: Il circuito internazionale “Città di Reggio Calabria” organizzato dall’Ente dal 1953 al 1959, che richiamò a Reggio piloti da tutto il mondo sportivo (l’inglese Colin Davis, l’americano Colin Chapman, gli italiani Biondetti, Piatti, Musso, Bellocci, De Filippis, etc.; la cronoscalata S. Stefano-Gambarie (creata nel 1960) e che nel corso degli anni, fino ad oggi, rappresenta uno degli appuntamenti sportivi più atteso da tutta la provincia.