fbpx

Acr Messina-Avellino 0-1, le pagelle di StrettoWeb: attaccanti non pervenuti, serviti poco e male

Adorante Argurio

E’ appena terminato il match del Franco Scoglio tra Acr Messina e Avellino: dopo il triplice fischio dell’arbitro, le pagelle di StrettoWeb

0-1 al Franco Scoglio: all’Avellino basta un gol, nell’unica occasione creata, per battere un Messina troppo rinunciatario. L’assenza di Damian si fa sentire in fase di costruzione, l’atteggiamento è conservativo e la squadra resta bassa, non servendo a dovere gli attaccanti. Un solo tiro in porta è lo specchio fedele di una squadra incapace di far male in zona offensiva. Di seguito le nostre pagelle.

Lewandowski 6.5 – Due parate su altrettanti corner. Nella prima, però, gli va male, perché nella respinta si avventa Kanoute che lo beffa.

Celic 6 – La difesa non rischia moltissimo, anche per l’atteggiamento della squadra.

Carillo 6.5 – Idem come sopra.

Mikulic 6 – Anche lui, che in alcune gare aveva commesso qualche sbavatura, non dispiace. La difesa, oggi, è protetta dal centrocampo, e l’Avellino non attacca di certo a pieno organico.

Sarzi Puttini 6 – Spinge più del compagno, ma gli attaccanti sono serviti poco. Il baricentro è basso, questo non aiuta.

Gonçalves 6 – Da quinto, fa entrambe le fasi, ma emerge di più in quella difensiva che in quella offensiva. E’ lo specchio della gara (troppo) conservativa del Messina.

Fofana 5.5 – Il metronomo Damian è assente e tocca dunque a lui sostituirlo, ma non ne ha le caratteristiche. Si conta forse solo una verticalizzazione degna. Il Messina resta basso, pensa a non prenderle e gli errori in costruzione impediscono agli attaccanti di far male.

Catania 5 – Il Messina non crea nulla. Lui non si vede per nulla. Anzi sì, con l’entrataccia su Tito che gli costa il giallo. Esce all’intervallo.

Simonetti 5.5 – Più rottura che costruzione, per ovvi motivi. Si becca il giallo.

Vukusic 5.5 – Serviti poco e male, i due attaccanti, per i motivi di cui sopra, ma quando lo fanno non incidono. Insufficiente.

Adorante 5.5 – Stesso ragionamento di Vukusic. Lui un’occasione ce l’ha, nella ripresa, ma è troppo avanti quando Sarzi Puttini lo serve e spreca con un colpo di tacco telefonato. E’ l’unico tiro in porta del Messina e questo la dice lunga.

dal 46′ Russo 5.5 – Si piazza tra le linee e in avvio di ripresa il Messina sembra poter far male, ma poi lui – così come tutta la squadra – si “scioglie” e non combina più nulla.

dal 70′ Distefano s.v.

dall’85’ Busatto s.v.

All. Capuano 5.5 – L’avversario non era dei più semplici, ma l’impressione è che la sua squadra avrebbe potuto osare un po’ di più. Qualche assenza sicuramente lo penalizza, ma l’atteggiamento è troppo conservativo.