Categoria: CALABRIAEDITORIALINEWSREGGIO CALABRIASPORTSPORT HOME

Reggina, Aglietti: “Rivas con noi e c’è Menez, ma si è fermato Regini. E su Criscitiello…”

Tags: Notizie RegginaReggina

Vigilia di Vicenza-Reggina, il tecnico amaranto Alfredo Aglietti ha incontrato i giornalisti nella sala stampa dello stadio Granillo

Si riparte. La Reggina riparte. Seconda trasferta di fila, dopo la sconfitta di Pisa – la prima stagionale – inframezzata dalla sosta per le Nazionali. Gli amaranto vanno in casa di un Vicenza che ha cominciato a fatica questo campionato, nonostante un organico di tutto rispetto. La prima vittoria dei biancorossi (e i primi punti), dopo l’avvicendamento in panchina tra Di Carlo e Brocchi, è arrivata infatti soltanto nell’ultimo turno, in casa del Pordenone. Dei prossimi avversari, ma soprattutto della sua squadra, degli indisponibili e delle probabili scelte di formazione, ha parlato in conferenza  il tecnico amaranto Alfredo Aglietti, che ha incontrato i giornalisti nella sala stampa dello stadio Granillo. Queste le sue parole.

GLI INDISPONIBILI“La voglia di tornare in campo c’è a prescindere dalla sosta, fermarsi non è stato il problema. La pausa ci ha permesso di recuperare, anche se a livello numerico più o meno siamo lì, perché si è fermato Regini che ha avuto un problema. Recuperiamo Menez ma Denis è a mezzo servizio. Abbiamo lavorato e questo era l’importante”.

RIVAS“Mi viene da ridere perché i problemi di logistici dell’ultima volta hanno complicato le cose, ora con Alitalia cancellata c’era il rischio che non arrivasse proprio (ride, ndr). A parte gli scherzi, è già in hotel, quindi è con noi. Non è semplice gestirlo, con questi voli con fusi orari, vediamo fino a domani”.

VICENZA-REGGINA “Il Vicenza vale di più della classifica che ha. Per la rosa, ha perso partite che non meritava. Ha cambiato modulo, è arrivato Brocchi che è un amico e sta trasmettendo dei concetti diversi. Abbiamo preparato la partita in un certo modo, sfruttando i loro punti deboli. E’ una squadra, conoscendo l’allenatore, che ama giocare a calcio. La gestirà sul possesso e sul dominio di gara. Prima andava più in verticale e fraseggiava meno”.

CORTINOVIS“Cortinovis è importante per noi. L’altra volta ho detto che entrando a gara in corso ha un impatto maggiore, perché la squadra avversaria è stanca e lui ha gamba e strappi. Non è che non può giocare dall’inizio, però. Ha bisogno di esperienza e ribadisco che può fare il jolly, devo capire meglio dove sfruttarlo. Dobbiamo dargli la possibilità di sbagliare e non possiamo chiedergli troppo. Può giocare davvero da play”.

CRISCITIELLO“Mi ha punzecchiato nelle ultime settimane? No, veramente è da 7 anni, comunque sono cose che non ho mai trattato e a cui non ho mai risposto”.

I MILLE A VICENZA – “La vicinanza e l’entusiasmo che c’è qui a Reggio e in tutta Italia, da parte dei tifosi, è palese. Si è visto a Pisa, a Vicenza saranno in mille. In questo momento è come averne 10 mila perché non è facile, con Green Pass e tutto quello che ne consegue. Noi vogliamo rispondere sul campo ma la responsabilità dobbiamo sentirla il giusto. Dobbiamo essere lucidi e sereni, giocando in maniera intelligente”.