fbpx

Reggio Calabria, l’arcobaleno dei rifiuti: raccolta differenziata ferma, città in balia di sporcizia e animali [GALLERY]

/

Situazione ormai invivibile a Reggio Calabria: raccolta differenziata ferma, nessuna notizia del passaggio a Teknoservice, animali e sporcizia in ogni angolo

C’è l’arcobaleno su Reggio Calabria, ma non ha piovuto. In compenso si possono ammirare tanti colori direttamente in strada con sacchetti gialli, blu, rosa, verdi, azzurri e chi più ne ha più ne metta, ammassati in strada. Letteralmente ovunque. Almeno un sacchetto è presente in ogni angolo e a dirla tutta, quando è uno solo si ha il diritto di ritenersi fortunati. La raccolta differenziata è ormai ferma, le lamentele dei cittadini rimbalzano dalla parte nord a quella sud della città. Il tanto decantato passaggio da AVR a Teknoservice non è ancora avvenuto, sull’argomento tutto tace. Cassonetti intelligenti? Forse non così tanto, visto che non hanno ancora trovato la via per stabilirsi a Reggio Calabria. E intanto la città soffre. Nella nostra gallery vi proponiamo alcune foto della zona Sbarre Superiori che rappresentano fedelmente la situazione cittadina. Cumuli di spazzatura, discariche a cielo aperto, animali di tutti i tipi (dai topi agli scarafaggi, ma anche cani e gatti randagi) che ci sguazzano. Le macchine nel tentativo di transitare finiscono per passare sopra i sacchetti che si aprono versando il loro contenuto in strada. Non sembra nemmeno di stare in Italia, sembra il Terzo Mondo. E invece è solo Reggio Calabria. Almeno i sacchetti sono colorati…