fbpx

Reggio Calabria: la Filcams-Cgil proclama una giornata di mobilitazione per i lavoratori EX GDM

La Filcams-Cgil provinciale di Reggio Calabria proclama una giornata di mobilitazione per i lavoratori EX GDM di Campo Calabro

“La Filcams-Cgil Prov.le Reggio Calabria ha comunicato per il prossimo 4 novembre di fronte al capannone GDM di Campo Calabro una di giornata di mobilitazione dei lavoratori che per anni hanno prestato servizio in quella struttura a tutt’oggi rimasta chiusa“. E’ quanto afferma in una nota il coordinatore Provinciale della Filcams Cgil Reggio Calabria, Samantha Caridi. “La comunicazione è stata inviata alla Prefettura di Reggio Calabria, al Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria Avvocato Giuseppe Falcomatà, al Ministero Dello Sviluppo Economico e al Prof. Marcello Parrinello, Commissario Straordinario GDM in A.S. per richiedere un ulteriore sollecito della Prefettura già attivatasi lo scorso mese di luglio, nonché un intervento del Sindaco della Città Metropolitana al fine della tutela dei livelli occupazionali. A preoccupare la Filcams-Cgil provinciale la risposta del Commissario Straordinario Parrinello che, in riferimento alla richiesta di informazioni inviata dalla scrivente O. S. riguardante il trasferimento del capannone industriale ex GDM Spa in Amministrazione, inviava la determina assunta dal MISE che prevede dalla scorsa estate la sospensione dell’aggiudicazione definitiva dello Stabile alla CA.PE.X. La scrivente O. S. evidenzia che la determina assunta dal MISE sostanzialmente bloccava e continua a bloccare qualsiasi operazione di cessione e lascia purtroppo nel limbo il futuro dei lavoratori che prestavano servizio da diversi anni in quella struttura. All’interno del capannone industriale della GDM Spa sito in Campo Calabro oggetto di vendita all’asta e aggiudicazione alla Capex, (Società appartenente al gruppo Maiora Despar Centro sud), operavano in regime fitto ramo d’azienda dodici lavoratori quasi tutti monoreddito, che dapprima avevano prestato servizio per la GDM Spa, successivamente per la G.S. Srl attualmente in amministrazione giudiziaria e che ad oggi, hanno cessato anche l’unico sostegno al reddito previsto dalla NASPI. Lavoratori che intravedevano la possibilità di riprendere l’attività lavorativa con una nuova azienda, la CA.PE.X. che li avrebbe assunti. Per questi motivi, la Filcams-Cgil provinciale, fortemente preoccupata per il futuro dei lavoratori, ha comunicato formalmente che giovedì 04 novembre alle ore 10.00 i lavoratori manifesteranno il loro disagio con un SIT IN di fronte i locali del capannone GDM dove per anni hanno prestato servizio”, conclude la nota.