fbpx

Reggio Calabria, firmato il Protocollo d’Intesa fra Tribunale per i minorenni, Procura della Repubblica e la cooperativa “Collina del Sole” [GALLERY]

  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
/

Firmato il Protocollo d’intesa fra Tribunale per i minorenni, Procura della Repubblica e cooperativa “Collina del Sole”: in atto una serie di iniziative per dare un futuro ai giovani cresciuti in contesti poco fortunati

Educazione e prevenzione per una giustizia a misura di minore. È questa la finalità del Protocollo d’Intesa firmato dal Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria rappresentato dal presidente D’Amico, la Procura della Repubblica nella figura del procuratore Di Palma e la Cooperativa “Collina del Sole” nella persona della presidente Quattrone. Il protocollo ha oggetto iniziative culturali per la sensibilizzazione sui temi della tutela minorile: percorsi di legalità nei contesti di maggiore compromissione sociale, caratterizzati da privazione ambientale e povertà educativa. Esso prevede una serie di azioni congiunte per la piena attuazione della tutela dei minorenni destinatari dei provvedimenti giudiziari sia civili che penali e amministrativi. Fra le iniziative proposte ci saranno: supporto e potenziamento scolastico; musicoterapia; teatro; realizzazione di laboratori esperienziali; corsi di formazione qualificati nei settori: dell’agricoltura, dell’artigianato, del restauro, della decorazione e della cucina. Opportunità fondamentali per dare un futuro ai giovani cresciuti in contesti meno fortunati.