fbpx

Al Granillo si possono sfondare gli 11 mila, Reggina-Parma è la prima con la capienza al 75%: quanti tifosi possono entrare

reggina-spal tifosi granillo Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Reggina-Parma di domenica è la prima gara con il 75% di capienza disponibile al Granillo: quanti tifosi potranno entrare allo stadio con il nuovo decreto del Governo

11 mila? Naah! Non è più un problema, perlomeno per adesso e speriamo per sempre. Reggina-Parma è la prima che si giocherà con la disponibilità del 75% dello stadio Granillo. Dopo le prime quattro gare al 50%, appunto 11 mila circa, ora questo tetto può essere superato. Con il decreto del Governo dello scorso 8 ottobre, infatti, è stata aumentata anche la capienza dei posti disponibili agli impianti sportivi. All’aperto, in zona bianca, si passa appunto dal 50 al 75%, mentre in zona gialla dai 2.500 spettatori al 50%.

La Reggina, dunque, esordisce domenica con la nuova capienza. E non poteva esserci migliore occasione. Considerando gli ottimi numeri della prevendita, infatti, non è da escludere che questa volta – per la prima volta in stagione – possa essere toccata la soglia degli 11 mila, o quantomeno avvicinata. E non è più un problema. Con una capienza ufficiale del Granillo che si aggira intorno ai 23 mila posti, il 75% significa poco più di 17 mila posti disponibili.

Al diavolo il 50% e gli 11 mila, il Granillo può tornare a ruggire e superare una soglia importante. Sarebbe il record stagionale non solo per il Granillo, ma per l’intera Serie B, che ad oggi è appannaggio del San Vito Marulla, il quale ha fatto registrare 7.500 tifosi per Cosenza-Crotone di qualche settimana fa. Perché si può superare? Questa mattina il dato sulla prevendita di Reggina-Parma si aggira sugli oltre 6 mila tagliandi staccati, superando il dato più alto che è quello di Reggina-Monza. Con due giorni e mezzo ancora disponibili, c’è da attendersi davvero un numero importante. E a questo punto, anche per il futuro, la zona gialla non è più un pericolo (a differenza di prima, per cui i 2.500 risultavano davvero penalizzanti soprattutto per le casse societarie), dal momento che potrà garantire il 50% e quindi almeno 11 mila presenze.