fbpx

Reggina, Aglietti soddisfatto: “la squadra dimostra di saper soffrire”. E su Menez…

aglietti reggina conferenza stampa

Il tecnico Alfredo Aglietti ha analizzato la vittoria della sua Reggina in trasferta contro il Vicenza: alcuni passaggi su Menez, Loiacono e Crisetig

Una partita sofferta, ma vittoria meritata. Si riassume così il successo ottenuto dalla Reggina in terra veneta. Gli uomini di Alfredo Aglietti hanno conquistato i tre punti e la prima vittoria esterna del campionato. Soddisfatto il tecnico per la prestazione della squadra, che così si è espresso in conferenza stampa: “noi siamo una discreta squadra, il Vicenza non merita la classifica che ha. Sapevamo di dover soffrire, abbiamo però rischiato solo su una punizione da lontano. Sono contento della prestazione e non c’è da deprimersi dopo la sconfitta di Pisa. Nessuno ci chiede di arrivare primi in campionato, si può vincere e perdere con tutti”.

Il tecnico ha poi analizzato la formazione di partenza, oggi ha cambiato diverse pedine: “ho fatto delle scelte, alcuni dei ragazzi sono partiti per la nazionali. Questo dimostra che il gruppo è buono, posso fare affidamento su tutti”. Su Menez: “ha accusato dei crampi, da tempo era fuori. Deve essere più continuo, anche i compagni devono servirlo di più, ma ritengo abbia fatto una buona partita”. Parole poi su Loiacono e Crisetig: “il capitano è un professionista esemplare, si allena sempre con grande intensità, Lakicevic era un po’ stanco e quindi oggi è stato chiamato in causa. Nel primo tempo le uniche occasioni pericolose sono avvenute quando Dalmonte è stato trovato tra le linee. Nella ripresa ho preferito abbassare così Crisetig e lasciare un po’ più di possesso palla agli avversari. Sono contento per la capacità della squadra di superare i momenti difficili della gara, ci sarà da battagliare su ogni campo”.

Tra le domande finali spazio anche ai ricordi. Un giornalista locale gli ha chiesto un parere su un Napoli-Vicenza che lui ha vissuto da calciatore con la maglia dei partenopei: “è stata la più grossa delusione della mia carriera da giocatore, abbiamo perso al 118′ quella finale di Coppa Italia. Ho dei bellissimi ricordi di quelle volte che da avversario venivo a Vicenza, passato molto tempo”.

Reggina, Galabinov: “non è il momento di pensare alla classifica”

“La prima occasione di testa è uscita, la seconda invece è andata meglio. Oggi era importante vincere, dal primo minuto abbiamo dimostrato di voler portare a casa i tre punti. Siamo stati bravi in difesa, è stata una vittoria importante. Vicenza? Ci hanno messo in difficoltà, sono i primi punti fuori casa. Era giusto partire bene dopo la sconfitta di Pisa e la sosta. Classifica? Vedo il bicchiere mezzo pieno, ma non ci si può sbilanciare, è ancora presto per parlarne. Dobbiamo solo fare più punti possibile, più avanti vedremo”. E’ il pensiero di Andrej Galabinov al termine della gara Vicenza-Reggina, terminata 0-1 a favore degli amaranto.

Vicenza-Reggina 0-1, le pagelle di StrettoWeb: il sergente Andrej sentenzia, “fate largo che devo fare gol”