fbpx

Pallacanestro Viola-Pozzuoli, coach Bolignano non cerca scuse: “il nervosismo è stato un handicap, siamo stati un po’ polli”

Coach Domenico Bolignano Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Coach Domenico Bolignano analizza la sconfitta della Pallacanestro Viola contro Pozzuoli ai microfoni di StrettoWeb

Una partita nervosa, con qualche screzio in campo. Tante palle perse, diversi falli da ambo le parti, i giocatori che nelle situazioni calde solitamente si infiammano, hanno faticato ad entrare in partita. Eppure la Pallacanestro Viola è stata sconfitta di un solo punto contro Bava Pozzuoli. In una gara in cui, probabilmente, è stato l’aspetto mentale a fare la differenza.

Coach Bolignano analizza, ai microfoni di StrettoWeb, l’aspetto nervoso della gara: “la gestione mentale è importante. È evidente che siamo stati nervosi, non solo nelle parti finali. Siamo stati nervosi alle prime difficoltà da subito. È un passo avanti che dobbiamo fare. È un handicap in questo momento. È una cosa su cui dobbiamo lavorare di più. Non possiamo metterci della pressione addosso per paura di sbagliare, per paura di soccombere. Soprattutto sulle situazioni difensive che vanno eseguite per come le abbiamo preparate durante la settimana. Poi sappiamo che il metro arbitrale non è mai uguale e far parte del gioco, senza voler fare alcuna critica. Nell’arco della partita il metro arbitrale cambia. Faccio un esempio: l’irruenza negli ultimi 3 minuti in cui Carenza è stato bravissimo a mettere le mani ovunque, nel primo quarto quando abbiamo provato a farlo noi abbiamo preso qualche sanzione. Fa parte del gioco. Dobbiamo adeguarci, lavorare ed essere più cattivi soprattutto dal punto di vista agonistico: in alcuni frangenti lo siamo stati, in altri siamo stati abbastanza polli“.