fbpx

No Green Pass, il Governo non “censura” più i portuali di Trieste: l’informativa di Lamorgese e un incontro con Speranza, il comunicato ufficiale [VIDEO]

Altre foto da presidio Trieste da caricare Foto di Alice Fumis / Ansa

Il Coordinamento Lavoratori Portuali Trieste, guidato dal leader dimissionario Stefano Puzzer, ha diramato un comunicato per spiegare l’esito dell’incontro col Prefetto Valenti

Non è più tempo di censura, la voce dei No Green Pass è chiara, il Governo italiano non può più nascondere la sabbia sotto il tappeto e far finta che nel Paese non stia accadendo nulla. I lavoratori portuali di Trieste, tramite il Coordinamento guidato da Stefano Puzzer, hanno diramato un comunicato per annunciare l’esito della riunione tenutasi questa sera nel palazzo della Prefettura. I manifestanti hanno fatto dei passi in avanti, avranno modo di confrontarsi con rappresentati di Governo. Di seguito le parole del leader: “domani il Ministro Lamorgese risponderà in parlamento ad un Question Time sull’argomento, mentre sabato 23 ottobre 2021 si terrà un incontro a Trieste con il Ministro Patuanelli ed il Ministro della Salute Speranza (o equipollente). Verrà chiesta sabato la cancellazione “dell’infame tessera verde” – così è stata definita da Puzzer – e della vaccinazione anti covid. Trieste è la prima piazza in Italia – ha proseguito il leader – che riesce a guardare negli occhi questo governo e a fare queste richieste“. Puzzer ha anche sottolineato che “noi non molleremo mai!”. La protesta quindi proseguirà. Per questa notte la folla si sposterà in Porto Vecchio, su autorizzazione delle autorità preposte.