fbpx

Messina, ora Capuano vuole il bis: “giocare ogni tre giorni non aiuta”. E poi spiega l’esclusione di Milinkovic

capuano

Le parole del tecnico del Messina Ezio Capuano alla vigilia della sfida del Franco Scoglio contro la Vibonese

La prima è andata bene. Ora, Ezio Capuano, vuole la seconda. Dopo il debutto con vittoria a Potenza, altro scontro diretto per il Messina nel turno infrasettimanale di domani: al Franco Scoglio arriva la Vibonese dell’ex Gaetano D’Agostino, che ha vinto la prima partita tre giorni fa. Del match ha parlato il tecnico dei peloritani alla vigilia: “giocare ogni tre giorni non aiuta – ha detto – avrei preferito avere tutta la settimana a disposizione. Abbiamo vinto a Potenza ma c’è ancora tanto da lavorare, se avessimo pareggiato ci saremmo ritrovati ultimi”.

E sul modulo: “vediamo se cambierò qualcosa o continueremo sul 3-5-2, anche in base alle caratteristiche dell’avversario. La Vibonese pratica un calcio propositivo, da due partite gioca col 3-4-1-2. Sono preoccupato, perché quando si vince fuori casa poi non è facile ripetersi la partita successiva”.

Sta facendo discutere l’esclusione di Milinkovic, ritornato questa estate con l’obiettivo di ripetere l’ultima esperienza in riva allo Stretto, ma la positività al Covid e una condizione non ancora ottimale ne hanno ridotto l’utilizzo. Capuano spiega il perché della scelta: “un allenatore che ha piena gestione del gruppo si deve prendere anche delle responsabilità, con scelte che a volte si possono rivelare impopolari, ma ci sono delle motivazioni forti. Se non convoco un giocatore è perché non lo vedo libero mentalmente. Le mie decisioni non sono personali ma solo in funzione del Messina”.

Questa la lista ufficiale dei convocati.

convocati messina