fbpx

Green Pass, poliziotti sospesi a Reggio Calabria: “è una vergogna di Stato, solidarietà a tutti gli agenti colpiti”

polizia messina

Poliziotti sospesi a Reggio Calabria, la rabbia di un cittadino di Reggio Calabria: “che paese è questo? Solidarietà agli agenti”

Un lettore di StrettoWeb, Roberto Evoli, ha voluto esprimere tutta la propria solidarietà ai poliziotti dopo la nostra intervista di ieri al segretario provinciale del Mosap (Movimento Sindacale Autonomo di Polizia) di Reggio Calabria Giacomo Tuttobene, che ha illustrato la situazione che vivono in questo momento tutti i colleghi. Roberto Evoli chiama anche in causa l’aspetto giudiziario e le scelte della politica: “Vorrei esprimere solidarietà al Poliziotto Sindacalista e a tutti gli Agenti sospesi per questa vergogna di Stato – si legge nella sua lettera inviata a StrettoWeb – Alla domanda: che paese è questo? Se un poliziotto spara alle gambe ad un pazzoide criminale, per difendere la sicurezza dei cittadini, viene messo sotto processo? Vorrei aggiungere che in questo paese si viene messi a pane e acqua senza nemmeno arrivare al processo per molto meno, parlo per esperienza personale! Ho avuto la fortuna di incontrare, nel mio percorso, Dirigenti della Questura di Reggio Calabria che hanno saputo, con grande professionalità e competenza, gestire la situazione. Ma purtroppo non è colpa né delle forze dell’ordine né dei Magistrati. Loro si attengono a ciò che il Legislatore stabilisce. E purtroppo spesso si incappa in alcune norme e leggi che davvero fanno rabbrividire”.

“Se l’onesto venisse trattato da tale – prosegue – e percepisse la Giustizia giusta, in questo paese si finirebbe di allevare criminali. Io credo che il cittadino possa fare ben poco. Tutto gira intorno alla politica. Uno Stato non può condannare se stesso, anzi non può delegittimarsi davanti all’opinione pubblica Europea, nel nostro caso vedi ultime assoluzioni in uno storico processo. Fin quando la Politica non stabilirà dei confini da non oltrepassare, ci saranno sempre criminali e colletti bianchi che scruteranno orizzonti. Un saluto alla bella Redazione di StrettoWeb ed a tutti i poliziotti che ogni giorno cercano con tutte le loro forze di rendere questa vita un po’ meno pericolosa. Saluti Roberto Evoli”.