Categoria: EDITORIALINEWS

Fedriga: “fatti Cgil inaccettabili, ma quando attaccano la sede della Lega l’estrema sinistra non si esprime”

Le parole del presidente della Conferenza delle Regioni e del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, sulla strumentalizzazione nei confronti del centrodestra

Il presidente della Conferenza delle Regioni e del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, è intervenuto a “Un altro giorno”, su Rai 1, per parlare dei fatti di Roma, dell’attacco alla Cgil e delle indignazioni dal mondo della sinistra. “Strategie della tensione mi auguro non ce ne siano né ora e né mai – dice – ma non c’è dubbio sulla strumentalizzazione che avviene regolarmente in campagna elettorale quando il centrodestra è indicato di buoni risultati: si ripetono accuse di fascismo verso il centrodestra. Vedevo, a tal proposito, articoli contro Berlusconi di anni fa”.

Una costante, secondo Fedriga, attraverso la quale “abbandoniamo quotidianità. Le violenze che arrivano dall’estrema destra, dall’estrema sinistra e dagli anarchici vanno condannate: sono inaccettabili. Vedere la sede della Cgil devastata è inaccettabile. Però, tutte le decine di volte che viene attaccata una sede della Lega, da parte dell’estrema sinistra mi aspetterei di ricevere la medesima solidarietà”, ha concluso il presidente.