fbpx

Elezioni Siderno, Fragomeni verso il ballottaggio: “nei primi 100 giorni cabina di regia per il PNRR ed operazione di decoro urbano”

bandiera blu siderno Siderno

Elezioni Siderno: la nota del Candidato Sindaco, Mariateresa Fragomeni

“Nei primi 100 giorni dovremo fare molto se vogliamo che Siderno ritorni a essere l’anima commerciale, agricola, imprenditoriale e soprattutto turistica del comprensorio. Prima di tutto va organizzata una cabina di regia, fatta di tecnici competenti, che coadiuvi il Sindaco e l’amministrazione nella gestione della più grande opportunità che dobbiamo cogliere: il PNRR! Da mesi, diciamo che Siderno merita molto più e per ritornare ad essere baricentro della Locride l’azione della nuova amministrazione comunale dovrà essere tempestiva. Quella del PNRR è un’opportunità che non possiamo permetterci di perdere! La cabina di regia sarà fondamentale perché il principale problema nell’utilizzo dei fondi qui in Calabria è spesso l’incapacità di progettazione che causa, a sua volta, l’impossibilità di accedere a tali finanziamenti. Sin dall’insediamento mi impegnerò, insieme ai tecnici, a scegliere e a stilare l’elenco delle progettualità da portare avanti e, in parallelo, a lavorare sul fronte della redazione dei progetti, confrontandomi con le istituzioni nazionali”. Lo afferma in una nota la Candidato Sindaco a Siderno, Mariateresa Fragomeni.

“Grazie agli investimenti, alla progettazione e all’utilizzo delle risorse, Siderno ripartirà accettando la sfida Europea e dimostrando di essere capace di farlo, di avere l’ambizione di guidare un processo di riscatto nel Mezzogiorno. Vogliamo puntare, infatti, a rigenerare il tessuto socioeconomico, potenziando l’offerta turistica e migliorando anche i luoghi degradati del centro urbano così come delle periferie. Una città per essere realmente attrattiva dal punto di vista turistico-commerciale deve avere l’opportuno decoro urbano così come buoni standard nei servizi e nella pulizia delle strade, intervenendo da subito con gli attori principali, cioè ATO di RC e Regione Calabria nonché con i gestori dell’impianto e la società che ha in appalto la raccolta dei rifiuti. Il dialogo e i rapporti con il governo centrale, grazie ai rapporti con alcuni ministri e sottosegretari, sarà di fondamentale aiuto in questa prima sfida in cui mapperemo da subito  tutti i punti e i progetti da portare avanti grazie ai finanziamenti del Piano Nazionale di Ricostruzione”.