fbpx

Elezioni Regionali Calabria, Cuzzupi dopo la vittoria di Occhiuto: “e adesso al lavoro per la nostra terra”

Ornella Cuzzupi

Le parole del Segretario Generale dell’UGL Calabria Ornella Cuzzupi dopo la vittoria di Roberto Occhiuto alle Elezioni Regionali in Calabria

“Nell’esprimere i nostri migliori auguri agli eletti di questa complessa tornata elettorale, non possiamo sottacere come tale momento debba rappresentare il punto di partenza per dare un senso alle parole e, soprattutto, alla credibilità politica”. Queste le prime affermazioni del Segretario Generale dell’UGL Calabria, Ornella Cuzzupi, dopo che sono stati resi noti i risultati delle elezioni regionali.

“La vittoria del Centrodestra, e di Occhiuto in modo particolare, dimostrano come la gente calabra abbia decisamente puntato su una parte politica per cercare di realizzare quel progetto di rinascita, da noi più volte auspicato, e che non può attendere oltre. Occorre lavorare, lavorare e lavorare ancora per ridare fiducia nelle istituzioni e nei propri mezzi; speranza necessaria affinché siano realizzate le condizioni per un futuro produttivo e di sviluppo. Alla nuova compagine governativa regionale toccherà il compito di dare risposte certe e concrete”.

Il Segretario Generale, Cuzzupi, non nasconde comunque le difficoltà e le preoccupazioni per un dato di affluenza ancora basso. “Il neo Presidente Occhiuto e la sua squadra – ma più in generale tutta la classe politica, senza distinzioni di sorta – dovranno essere in grado di dare una dimostrazione di realismo e vicinanza alla gente e ai problemi quotidiani. Occorre che la Cittadella di Catanzaro, sede del governo regionale, rappresenti la stella polare di un nuovo cammino che attragga tutte le forze positive e convinca la nostra gente che vale ancora e sempre la pena di affidarsi alle Istituzioni. Solo in questo modo l’astensionismo sarà sconfitto e il dibattito politico potrà godere di una platea sempre più vasta”.

Vi sono poi le questioni che attanagliano la regione: “Bene ha fatto il neo Presidente a richiamare il Governo centrale ad una maggiore attenzione nei confronti della Calabria. Ora però serve ricostruire dall’interno quel prezioso substrato produttivo volano per lo sviluppo autonomo di una regione. Occorre attrarre investimenti, creare prospettive, ricostruire una Sanità allo sbando, sostenere le piccole, medie e micro imprese per esaltare le ricchezze e le capacità della nostra terra. Servirà, lo abbiamo più volte detto in passato, un processo virtuoso che costruisca una nuova visione in cui legalità, produttività, sviluppo e lavoro siano le basi per il domani, da fondare unitamente alle forze sociali, attori e sentinelle attive e fattive delle esigenze e aspettative dei cittadini calabresi. Da parte nostra, mai ci tireremo indietro e siamo pronti ad offrire ogni contributo affinché la nostra Calabria possa godere di una vera rinascita”.