fbpx

Ballando con le Stelle, Mietta ha il Covid e la Lucarelli attacca: “rispondi, sei vaccinata?”. Codacons: “è caccia alle streghe”

Selvaggia Lucarelli Covid Mietta

Caos Covid a Ballando con le Stelle, Mietta risulta positiva e Selvaggia Lucarelli le chiede di dire se è vaccinata o meno. Il Codacons chiede lo stop alla “caccia alle streghe”

Il Covid entra in gara a Ballando con le Stelle. Nel corso della trasmissione di Rai 1, andata in onda sabato 23 ottobre, la presentatrice Milly Carlucci ha annunciato l’assenza di Mietta e del ballerino Maykel Fonts. Il motivo? Una positività al Coronavirus. Selvaggia Lucarelli, giudice dello show, ha subito domandato ai due se fossero vaccinati. Fonts ha subito risposto in maniera affermativa, Mietta ha invece ribattuto: “perché dobbiamo parlare di questo?”.

Mi voglio augurare che siano tutti vaccinati mi auguro che questo programma si faccia con grande responsabilità. L’anno scorso il vaccino non c’era quest’anno c’è spero che siano tutti vaccinati“, ha dichiarato la Lucarelli. La cantante ha ribadito: “nessuno vuole mettere a rischio la salute di nessuno. Non sono sulla difensiva, forse sono solo delusa perché volevo stare lì e non parlare da casa“. Sui social la giornalista è poi tornata sull’argomento: “per una persona che qui prende il Covid, vanno a casa il ballerino professionista, truccatore, parrucchiere e chiunque abbia avuto contatti stretti. Dispiace vedere persone felici di lavorare andare a casa. Capita, almeno proviamo a prevenirlo vaccinandoci“.

La Lucarelli ha poi ribadito: “credo di aver esercitato il mio diritto di fare una domanda, come lei ha esercitato il suo diritto non rispondendo, salvo poi dare risposte piuttosto fumose. La premessa è che è stato possibile arrivare a conoscere la positività di Mietta perché i controlli di Ballando e della Rai sono veramente molto seri, quindi il programma e la Rai sono inattaccabili. La questione non ha a che fare con il pruriginoso o il pettegolezzo per sfruculiare nella vita degli altri. Ballando è programma complesso a cui si lavora per quasi un anno. La positività di uno di noi può comportare grossi problemi a chi ne fa parte, sia lavorativi che di salute“.  È vero che “la legge prevede l’obbligo del Green pass, non l’obbligo di vaccino“, ma “se una persona ha dei problemi, dal mio punto di vista deve stare a casa“. E commentando la notizia secondo cui Mietta non si sarebbe vaccinata per alcuni problemi di salute, Lucarelli attacca: “i problemi di salute sono un grande cavallo dei no vax“.

La dura presa di posizione del Codacons: “pericolosa caccia alle streghe”

Una gravissima violazione del diritto alla privacy avvenuta ieri nel corso della puntata di ‘Ballando con le stelle’, che ha scatenato una caccia alle streghe su web e social network a danno di una concorrente del programma, Mietta, e che ci porta oggi a chiedere interventi urgenti ai vertici Rai“. È la dura presa di posizione del Codacons su quanto accaduto a Ballando con le Stelle. “Siamo da sempre favorevoli alla vaccinazione contro il Covid e così come contestiamo gli eccessi e le violenze dei no-Vax, allo stesso modo dobbiamo stigmatizzare il comportamento aggressivo di chi, in diretta tv, ha lanciato una ‘inquisizione’ per sapere se concorrenti e ballerini della trasmissione si fossero sottoposti al vaccino – spiega il CodaconsLa normativa vigente in Italia tutela il diritto alla privacy, con particolare riferimento alla riservatezza dei dati sanitari dei cittadini, e chiedere in diretta televisiva, davanti a milioni di spettatori, dettagli circa aspetti riservati legati alla salute e alle scelte private di una concorrente, appare un gesto molto grave e sanzionabile nelle sedi opportune“.

Senza contare – ricorda il Codaconsche in Italia nessuna legge impone la vaccinazione anti-Covid obbligatoria, e nessun cittadino può essere discriminato sulla base delle scelte in tema di vaccini“. L’associazione interviene anche sulle esternazioni di Selvaggia Lucarelli. “Le affermazioni di Selvaggia Lucarelli nel corso della puntata di ieri di ‘Ballando con le stelle’ hanno avviato una pericolosissima caccia alle streghe su web e social network, con migliaia di insulti e minacce ai danni della cantante Mietta che, giustamente, ha ritenuto di non fornire risposta a domande che violavano in diretta tv la sua privacy. Ci appelliamo a Milly Carlucci, a cui riconosciamo indiscussa serietà e professionalità, e ai vertici della Rai affinché intervengano su quanto accaduto ieri, riportando equilibrio nella trasmissione ed evitando discriminazioni legate alle scelte personali dei concorrenti di “Ballando con le stelle” e intollerabili cacce alle streghe che generano un pericoloso clima di odio e di violenza“, conclude il Codacons.

Mietta chiarisce la situazione sui social

Sono profondamente dispiaciuta per quanto accaduto ieri sera e mi trovo costretta a chiarire bene la situazione venendo meno a quello spirito di riservatezza che mi contraddistingue da sempre. Grande dispiacere per non aver potuto partecipare alla puntata di Ballando con le stelle a causa della positività al Covid che mi è stata riscontrata, ancora più dispiacere per l’attacco a cui sono stata sottoposta e che mi costringe a chiarire alcune cose che dovevano rimanere nella mia sfera privata. Io non sono contraria al vaccino – scrive Mietta in un comunicato social – ma non l’ho ancora effettuato per motivi di salute che riguardano esclusivamente me. Quando ci saranno le condizioni non avrò problemi a farlo, ma al momento non posso. Trovo vergognoso dovermi giustificare ed essere costretta a mettere in piazza una situazione così privata per la quale non mi ero ancora confrontata in famiglia. Proprio per questo ieri sera sono rimasta spiazzata, per non far sapere in diretta cose che potevano far preoccupare i miei cari”.

In queste settimane ho lavorato regolarmente – chiarisce ancora la cantante – effettuando una serie di tamponi che mi hanno garantito il rilascio del green pass, unica vero discriminante per poter lavorare. La legge prevede obbligo di green pass non di vaccinazione. Ne approfitto per ringraziare Milly Carlucci e tutta la famiglia di Ballando con le stelle per la solidarietà ricevuta e non vedo l’ora di tornare in pista per tornare a divertirmi col mio amico Maykel Fonts. Resta inteso che agirò in ogni sede a tutela della mia privacy e della mia dignità e che mi aspetto delle scuse da chi mi ha messo inopinatamente alla gogna”.