fbpx

Reggio Calabria e l’assurda allerta meteo per il giorno di Reggina-Parma: 8 mila biglietti venduti e il Comune invita a “non uscire di casa”

allerta meteo reggio calabria stadio granillo

Per domani a Reggio Calabria la protezione civile regionale ha emesso un’allerta meteo assolutamente esagerata rispetto ad ogni modello meteorologico disponibile: sarà una tipica giornata autunnale e Reggina-Parma si giocherà regolarmente con oltre 8 mila tifosi sugli spalti. Ma il comune invita le persone a “non uscire di casa”: un sistema di allertamento meteorologico che non ha più alcuna credibilità

La protezione civile della Regione Calabria ha diramato nelle scorse ore una pesantissima allerta meteo per la giornata di domani, Domenica 24 Ottobre: l’allarme prevede addirittura l’allertamento “rosso“, il più alto livello previsto dalla scala di allerta meteo, per l’intera provincia di Reggio Calabria, mentre al contrario l’allarme è di colore “arancione” per la fascia jonica catanzarese, per Crotone e il cosentino jonico, scendendo a “giallo” per la Calabria tirrenica centro/settentrionale tra le province di Vibo Valentia, Catanzaro e Cosenza.

allerta meteo calabria

Ma davvero domani sarà una domenica di maltempo così estremo a Reggio e provincia?

In realtà nessun modello meteorologico oggi lascia presagire una sorta di “apocalisse” come quella annunciata dalla protezione civile Regionale. Anzi. Come possiamo osservare nella mappa dell’ottimo modello Moloch dell’ISAC-CNR, i temporali più forti provocati dal ciclone Mediterraneo che si accinge a colpire il Sud Italia, domani pomeriggio saranno ancora confinati nel nord della Tunisia. In Calabria e Sicilia avremo soltanto le prime precipitazioni da “stau” sui versanti orientali dei rilievi appenninici, e quindi Sila, Serre, Aspromonte, Etna e Iblei. Reggio Calabria, in questi casi, rimane addirittura in “ombra pluviometrica” per le correnti di scirocco e la presenza dell’Aspromonte che con i suoi rilievi protegge la città dalle precipitazioni più intense. Ecco perchè a Reggio Calabria domani è molto probabile che alla fine neanche piova, almeno fino al tardo pomeriggio.

Ricordiamo che già l’allertamento giallo e/o arancione prevede la possibilità di fenomeni meteo estremi, mentre quello “rosso” è utilizzato soltanto per gli scenari più drammatici con “rischio di perdita di vite umane” e grave pericolo per l’incolumità dei cittadini. Infatti a seguito dell’allerta meteo lanciata dalla protezione civile della Regione Calabria, oggi pomeriggio il Prefetto di Reggio Calabria Massimo Mariani ha disposto per domani l’apertura del Centro Coordinamento Soccorsi, mentre il Comune di Reggio Calabria ha attivato il Centro operativo comunale invitando i cittadini alla massima prudenza ricordando quali sono i consigli utili per lo scenario “rosso“, tra cui “non mettersi in viaggio se non strettamente necessario“, “abbandonare i piani seminterrati o interrati se ubicati in zone depresse o a ridosso di fiumi o torrenti tombati raggiungendo i piani superiori“.

Come si può conciliare però un avviso di questo tipo con il regolare svolgimento dell’attesissimo big match tra Reggina e Parma, valido per la 9ª giornata di serie B e in programma allo stadio Granillo per le ore 16:15? I biglietti venduti per la partita sono già più di 8.000 e al Granillo è atteso il pienone di pubblico, con un grande afflusso di tifosi non solo dalla città ma anche dalla provincia. Si tratta di una partita molto importante per la Reggina, che affronta Gianluigi Buffon e spera di ottenere una vittoria che la lancerebbe al terzo posto in classifica, in piena corsa per la promozione diretta in serie A. Il numero di biglietti venduti è già il nuovo record assoluto stagionale di tutta la serie B.

Se davvero arrivasse una meteo-apocalisse, la partita si dovrebbe rinviare. E invece durante Reggina-Parma al Granillo non ci sarà nessun tipo di uragano. Sarà un pomeriggio tipicamente autunnale, con clima mite (temperatura prevista di +23°C), cielo coperto, vento teso di scirocco (circa 3040km/h), rischio di qualche piovasco (probabilità 30%). Nessun problema nè per la praticabilità del campo nè per i tifosi sugli spalti, che con ombrelli e tipici k-way da stadio saranno al sicuro – anche in caso di debole pioggia – persino nei settori scoperti.

Come si può quindi prospettare uno scenario così catastrofico proprio in un momento del genere? E come possono le autorità raccomandare ai cittadini addirittura di uscire di casa “se non strettamente necessario“, quando non viene rinviata (e ci mancherebbe pure, viste le reali previsioni meteo assolutamente rassicuranti) una partita di calcio professionistico con svariate migliaia di tifosi sugli spalti?

E’ l’ennesima gaffe delle previsioni meteo ufficiali, quelle cioè istituzionali, palesemente scorrette. E attenzione, perchè il maltempo forte a Reggio e soprattutto sulla fascia jonica della provincia ci sarà davvero. Ma soltanto quando il ciclone Mediterraneo arriverà sul territorio calabro-siculo, e cioè tra lunedì 25 e martedì 26 quando avremo inondazioni, frane, allagamenti e pesanti conseguenze su tutto il territorio calabrese orientale da Reggio a Rocca Imperiale. Però a furia di urlare “al lupo, al lupo“, così facendo alle allerte non crederà più nessuno…

Meteo, altro che “allerta rossa”: a Reggio Calabria è una splendida domenica di caldo anomalo

Meteo, il capitombolo della protezione civile sul Ciclone Mediterraneo: Pantelleria devastata con “allerta gialla”, a Reggio Calabria è estate con “allerta rossa”

Allerta Meteo “rossa” anche Lunedì 25 Ottobre su quasi tutta la Calabria: stavolta le previsioni sono corrette, verso le scuole chiuse [DETTAGLI]