fbpx

Vaccini, dopo il Governo arriva l’ok dell’Aifa: “via alla terza dose”, si farà dopo almeno sei mesi dalla seconda

infermiere-vaccino Foto Ansa

La decisione degli esperti è in prossimità di essere ufficializzata, seguirà la decisione del Governo che aveva annunciato la scelta di partire con la somministrazione delle terze dosi a partire da fine settembre

Secondo quanto si apprende dalle agenzie di stampa nazionale, sarebbe chiaro il parere della Commissione tecnico scientifica (Cts) dell’Agenzia italiana del farmaco di dare il via libera alla terza dose del vaccino anti-Covid. La Commissione tecnico scientifica dell’Aifa ha analizzato anche le prime categorie dei soggetti coinvolti: si comincerà dalle persone immunodepresse, come i pazienti oncologici ed i trapiantati, e gli over 80, che hanno ricevuto il farmaco almeno sei mesi dopo dall’immunizzazione. La decisione degli esperti è in prossimità di essere ufficializzata, seguirà così la decisione del Governo che in una conferenza stampa del Premier Mario Draghi aveva annunciato l’inizio della somministrazione delle terze dosi a partire da fine settembre.

Ad essere interessata inizialmente sarà la categoria delle persone ad “alta fragilità” che, se non altro, era stata inserita nella cosiddetta “Fase 1” della campagna vaccinale organizzata in Italia con la nomina del Commissario Straordinario Francesco Paolo Figliuolo. Immunodepressi e over 80 si sono sottoposti al vaccino nei mesi di febbraio e marzo. Si presume dunque che, successivamente, i richiami per la terza dose toccheranno a tutti coloro i quali hanno già ricevuto le prime due dosi del vaccino, che con il passare dei mesi vedranno calare l’efficacia della protezione.