fbpx

US Open, per Berrettini Djokovic è ancora tabu: ok il primo set, poi la rimonta del serbo come a Wimbledon

Foto di Rodrigo Jimenez / Epa / Ansa

Matteo Berrettini si ferma ai quarti di finale degli US Open: il tennista italiano strappa il primo set a Djokovic, poi perde in rimonta come a Wimbledon

Appuntamento alle prime luci dell’alba per seguire la maratona notturna agli US Open di Matteo Berrettini miglior tennista italiano nel ranking con la sua 8ª posizione in classifica. Ancora quarti di finale per il tennista romano che conferma un trend di crescita che non può che far felice il movimento maschile di tricolore, giovane e in netta crescita. L’ostacolo era senza dubbio di quelli tosti, decisamente il più complicato: Novak Djokovic, numero 1 al mondo, in corsa per vincere tutti e 4 gli Slam (3 sono già in bacheca) e con il dente avvelenato per essere stato eliminato alle Olimpiadi. Il primo set va a Berrettini 5-7 dopo 78 intensi minuti di gioco, i tre successivi un dejà-vu di Wimbledon: Djokovic alza il livello del suo tennis e non lascia scampo a Berrettini 6-2 / 6-2 / 6-3.