fbpx

Torino, dimesso il giovane ricoverato dopo il vaccino anti-Covid: “c’è correlazione, caso verrà segnalato”

ragazzo accusa paralisi dopo vaccino covid

La testimonianza della madre, oggi più tranquilla per le condizioni del figlio: “Andrea sta meglio, parestesie passate, è tornato vigile! Ora dovremo fare altri accertamenti e augurarci che questi valori rientrino”

Sta meglio Andrea, giovane di Torino che ha accusato parestesie al viso e agli arti dopo la somministrazione del vaccino anti-Covid. Il caso è diventato virale in tutta Italia dopo che la madre aveva pubblicato un post sui social dicendosi “pentita di aver firmato” il foglio del consenso informato. Adesso l’adolescente si è ripreso, ha passato il periodo di degenza, è la stessa madre ad informare tutti tramite il proprio account Facebook, ringraziando coloro che le sono state accanto in un momento difficile: “mi diventa difficile ringraziare e rispondere uno ad uno… Andrea sta meglio, parestesie passate, è tornato vigile! Ora dovremo fare altri accertamenti e augurarci che questi valori rientrino. Nelle dimissioni è stata scritta la correlazione col vaccino quindi sicuramente farò segnalazione alle varie associazioni che mi avete nominato! Un grazie infinito di cuore a tutte le persone che hanno avuto una parola di affetto nei nostri confronti. E un grazie anche a chi non vedeva l’ora di scaricare un po’ di repressione personale insultando e accanendosi…”. La segnalazione è molto importante per la comunità scientifica perché permettere di entrare in possesso di informazioni per le attività di farmacovigilanza. Queste operazioni consentono di rilevare potenziali segnali di allarme relativi all’uso dei medicinali al fine di renderli più sicuri, a beneficio della collettività.