fbpx

Sicilia, sequestrate due discariche abusive a Lampedusa: presenti rifiuti ritenuti pericolosi

Sequestrate due discariche abusive a Lampedusa

I Carabinieri pongono sotto sequestro due discariche abusive a Lampedusa: presenti in esse anche rifiuti ritenuti pericolosi e speciali

Sequestrate due discariche abusive a Lampedusa. In azione i carabinieri del Centro anticrimine natura, coadiuvati dai colleghi della Stazione di Lampedusa. Nelle discariche erano stati abbandonati rifiuti di ogni genere, tra cui anche pericolosi e speciali, stando a quanto riporta l’agenzia Dire. Si tratta di un’area di circa 2.500 metri quadrati ricadente in contrada Punta Alaimo, zona sottoposta a protezione speciale di conservazione per vincolo paesaggistico ‘Arcipelago delle Pelagie-Isola di Lampedusa e Lampione’, e di un’area di circa 500 metri quadrati ricadente in contrada Taccio Vecchio, all’interno del comprensorio dell’ex discarica comunale, anche questa sottoposta a vincolo di protezione speciale di conservazione ‘Isola di Lampedusa e Lampione’. L’attività di classificazione dei rifiuti è stata supportata da personale dell’Arpa Sicilia (sede di Agrigento). Le ipotesi di reato segnalate alla procura di Agrigento riguardano reati ambientali, abbandono di rifiuti pericolosi, distruzione e deturpamento di bellezze naturali, oltre che traffico illecito di rifiuti.