fbpx

Sicilia: ordigno contro il governatore Musumeci scoperto sui binari lungo la tratta Catania-Militello

nello musumeci Foto di Luca Zennaro / Ansa

Un biglietto con minacce di morte rivolte al presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, e un pacco con un ordigno rudimentale sono stati trovati lungo i binari a Militello Val di Catania, lungo la tratta Catania-Militello

Paura in Sicilia dove un biglietto con minacce rivolte al presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, e un pacco con un ordigno rudimentale sono stati trovati lungo i binari lungo la tratta Catania-Militello. Il pacco è stato fatto brillare dagli artificieri. Sono in corso le indagini sulla lettera per risalire agli autori della minaccia.

La Giunta regionale esprime la propria solidarietà nei confronti del presidente Nello Musumeci

“Il ritrovamento di una bomba e di una lettera di minacce rivolte al presidente Musumeci è inquietante”, scrive in una nota la Giunta regionale della Sicilia. “Saranno gli inquirenti a chiarire i contorni di questa vicenda ma una cosa è certa: il clima di odio e violenza, non solo verbale, che viene sempre più spesso alimentato strumentalmente, è pericoloso e ormai dilagante. Non nascondiamo la nostra preoccupazione, anche perché si tratta della ennesima intimidazione che riguarda il presidente. A lui, con affetto, la vicinanza e solidarietà della Giunta di governo, sicuri che non si lascerà intimidire e andrà avanti con il coraggio e la determinazione di sempre”, conclude la nota.

Aricò: “siamo al fianco del presidente Nello Musumeci”

“Siamo al fianco del presidente Nello Musumeci per le vili minacce nei suoi confronti e certi, ben conoscendolo, che non si farà intimidire. Il nostro auspicio è che le indagini facciano luce su questa inquietante vicenda e permettano di risalire agli autori dell’ignobile gesto”, afferma Alessandro Aricò, capogruppo all’Ars di Diventerà Bellissima, il movimento fondato da Musumeci.

Picciolo sull’atto intimidatorio a Musumeci: “piena solidarietà di Sicilia Futura”

“In un momento di grande difficoltà per il Paese e per la nostra Regione, restiamo basiti di fronte a “delinquenti” che vorrebbero creare ulteriore caos e confusione con un vile attacco al nostro Presidente on. Nello Musumeci. A lui la mia personale ( unitamente a quella di tutto il Movimento Politico ) solidarietà ed affetto, per una azione inquietante da risvolti oscuri che verranno presto chiariti dalle nostre Forze dell‘Ordine. Buon lavoro Presidente: evidentemente la strada rigorosa per il risanamento del malcostume che hai intrapreso in Sicilia in questi anni, in silenzio e fuori dai comuni clamori mediatici, è quella giusta“. E’ quanto afferma Beppe Picciolo, Segretario Regionale di Sicilia Futura.

Edi Tamajo: “piena solidarietà a Nello Musumeci”

“Esprimo la piena solidarietà a Nello Musumeci, Presidente della Regione Siciliana, bersaglio di un nuovo atto intimidatorio”. Lo ha detto Edi Tamajo deputato Ars e componente della commissione Ambiente, dopo aver appreso la notizia che, questa mattina, un biglietto con minacce di morte rivolte al presidente ed un pacco con un ordigno rudimentale sono stati trovati lungo i binari a Militello Val di Catania, lungo la tratta Catania-Militello. Il pacco è stato fatto brillare dagli artificieri della polizia. Sono in corso le indagini sulla lettera per risalire agli autori della minaccia. “Amareggiato per questo vergognoso atto nei confronti di un rappresentante delle istituzioni, sono certo che la strada della “buona amministrazione” sia la risposta migliore per far prevalere il senso di legalità contro qualsiasi atteggiamento di prevaricazione”. “Al Presidente Musumeci  – ha concluso Tamajo – desidero esprimere, in questa occasione, tutta la mia solidarietà con la conferma dell’apprezzamento per la sua attività, al servizio dell’intera Sicilia e dei siciliani”.