fbpx

No Green Pass, a Roma protesta anche il vicequestore: “non ho paura, difendo la Costituzione su cui ho giurato”

vicequestore schilirò protesta no green pass

All’inizio del suo intervento in Piazza San Giovanni Schilirò ha citato Ghandi: “la disobbedienza civile è un dovere sacro quando lo Stato diventa dispotico”

In uno spiazzale gremito per la protesta dei No Green Pass, sul palco installato in Piazza San Giovanni a Roma, i manifestanti hanno potuto contare sulla presenza di un’importante figura istituzionale. Il vicequestore Nunzia Alessandra Schilirò ha infatti partecipato all’evento e in suo intervento ha definito il Green Pass “la tessera della discriminazione”. La questura ha fatto sapere di aver avviato un’azione disciplinare nei suoi confronti. L’esito si saprà nei prossimi giorni.

All’inizio del suo intervento Schilirò ha citato Ghandi: “la disobbedienza civile è un dovere sacro quando lo Stato diventa dispotico”, “il male non ha mai vinto nella storia. Se il male avesse vinto, noi non saremmo qui. Noi poliziotti – ha aggiunto la dottoressa Schilirò – abbiamo giurato sulla Costituzione, per questo sono qui. Il green pass italiano è illegittimo. Dobbiamo unire le nostre energie per indicare una via migliore”. Il vicequestore di Roma Nunzia Alessandra Schilirò ha ribadito anche subito dopo la manifestazione: “non ho paura, difendo la Costituzione su cui ho giurato”.