fbpx

Sommer frena Jorginho e l’Italia, contro la Svizzera è 0-0: 36 gare senza sconfitte, record storico per gli azzurri

Jorginho Foto di Jean Christophe Bott / Epa / Ansa

L’Italia non va oltre lo 0-0 contro la Svizzera: Jorginho si fa ipnotizzare dal dischetto da Sommer che compie diversi interventi decisivi. Per l’Italia è la 36ª partita consecutiva senza sconfitte, nuovo record storico

Copione simile a quanto già visto contro la Bulgaria, con un po’ di sfortuna in più. Forse anche qualche leggerezza di troppo. Secondo pareggio consecutivo per l’Italia nelle gare di qualificazione ai Mondiali di Qatar 2022. Gli azzurri, a pochi giorni dall’1-1 di Firenze contro la Bulgaria, scendono in campo a Basilea contro i padroni di casa della Svizzera, squadra con la quale i ragazzi di Mancini si giocheranno il passaggio del girone da prima classificata. Una partita che vive di fiammate, complice una condizione fisica non proprio ottimale, vista la stagione appena iniziata. A dirla tutta, la Svizzera regge meglio fisicamente viste le settimane extra nelle gambe degli elvetici che provengono quasi interamente dalla Bundesliga, campionato iniziato prima della nostra Serie A. L’Italia risponde e colma il gap con la tecnica. Le incursioni sulla fascia di Berardi e Insigne fanno male, ma trovano sempre uno straordinario Sommer, MVP della partita, a rispondere presente. Male Immobile al centro dell’attacco, più utile alla manovra che in zona gol.

Nella ripresa l’Italia prova a scardinare la retroguardia svizzera con il grimaldello della tecnica e sfruttando qualche indecisione dei grezzi centrali avversari: Berardi sfonda in area dalla destra e viene abbattuto, è rigore. Jorginho si presenta dal dischetto con la sua solita tranquillità, ma il tiro debole e poco angolato, forse tirato con troppa convinzione di spiazzare uno specialista come Sommer, viene facilmente neutralizzato dal portiere elvetico. L’estremo difensore del Moenchengladbach si supera in diverse altre occasioni chiudendo la porta in faccia agli attaccanti azzurri e salvando lo 0-0. Per la Svizzera poche e poco pericolose azioni offensive, l’ingresso di Zakaria a centrocampo dà brio alla manovra ma i pericoli per Donnarumma risultano quasi nulli. Gli azzurri salgono a 36 gare consecutive senza sconfitte staccando le 35 di Brasile e Spagna, è il nuovo record di imbattibilità per una nazionale. Italia resta ancora in testa al girone con 11 punti, Svizzera seconda con 7 ma con due gare da recuperare: in caso di doppio successo i ragazzi di Yakin finirebbero sopra gli azzurri a 3 gare e uno scontro diretto dal termine.