fbpx

US Open, notte amara per gli italiani: 5 eliminazioni, pesa quella di Fognini al tie-break del 5° set

Foto di Rungroj Yongrit / Ansa

Notte amara per i tennisti italiani impegnati agli US Open: 5 eliminazioni in altrettanti match, pesano le sconfitte di Fognini e Sonego

Dopo le vittorie di Berrettini, Sinner, Musetti e Seppi, sembrava che l’Italia potesse rimpolpare il quadro dei 32esimi di finale degli US Open con diversi altri tennisti azzurri, presenti in gran numero nelle sfide giocate a partire dalla serata di ieri. Nella notte però lo score è stato davvero pessimo con 5 sconfitte in altrettante gare presenti in calendario. Brucia quella di Fabio Fognini (31 ATP) arrivata contro Pospisil dopo oltre 3 ore di match concluso al tie-break del quinto set 6-2 / 6-3 / 1-6 / 3-6 / 6-7 (4-7). Ci si aspettava di più anche da Lorenzo Sonego, numero 23 al mondo, impegnato in un match tiratissimo contro il tedesco Otte concluso dopo oltre 4 ore con una brutta sconfitta 6-7 (8-10) / 7-5 / 7-6 (7-4) / 7-6 (7-1).

Niente da fare anche per Gianluca Mager che prova a staccare il pass del secondo turno con le unghie e con i denti, ma si arrende all’australiano Jordan Thompson in 4 set 4-6 / 6-3 / 7-5 / 2-6 / 7-6 (7-3). Stefano Travaglia non riesce a vincere neanche un set contro Moutet 6-4 / 7-5 / 7-6 (7-3), mentre Marco Cecchinato viene sconfitto dal numero 716 al mondo Zachary Svajda 6-7 (6-8) / 7-5 / 4-6 / 4-6.