fbpx

Reggio Calabria, Paola Chilà (Fdi) sul rilascio delle concessioni demaniali marittime al 2033: “il comune di Villa San Giovanni si adegui”

lidi spiaggia

Reggio Calabria, Paola Chilà (Fdi): “il rilascio delle concessioni demaniali marittime fino al 2033 è un’ottima notizia. Il comune di Villa si adegui”

L’ Associazione Balneari canta vittoria per il successo ottenuto, nei confronti nell’ Amministrazione Comunale di Reggio Calabria, colpita da una diffida dell’Antitrust. Paola Chilà (Provinciale FDI) imprenditrice nel settore turistico e balneare, tratta l’argomento riguardo “le concessioni marittime demaniali estese fino al 2033, in osservazione della legge 145/2018 e della norma di sostegno 77/2000 (decreto rilancio) su tutti i comuni calabresi, e invita il Comune di Villa San Giovanni, ad intervenire in merito al rilascio dell’ estensione, facendo da subito un atto di indirizzo politico programmatico, poiché ad oggi non vi è alcun intervento per spiegare e motivare agli imprenditori balneari, la mancanza del procedimento ad oggi da adottare per il rilascio delle stesse. Questo percorso va intrapreso rapidamente per tanti motivi, per la stabilizzazione del turismo locale, per quello calabrese e soprattutto internazionale, anche in virtù delle norme italiane ed europee, considerato il fatto che le imprese turistiche del territorio affrontano difficoltà e spese. Gli imprenditori con tanta voglia di investire, si trovano con le mani legate per incertezze ad oggi di una negazione dell’estensione fino al 2033. Appare fuorviante e destabilizzante al sostegno dell’economia turistica. Il Comune di Reggio Calabria rilascia le concessioni dopo avere affrontato il problema, l’Ass. Federbalneari Italia però da tempo denuncia la strumentalità di quanto continua a fare l’Antitrust in Italia”. Sta di fatto che oggi Paola Chilà richiama “l’attenzione di tutti quei comuni che ancora non hanno trattato la questione, tra cui il Comune di Villa San Giovanni, il quale dovrebbe allinearsi positivamente ed ascoltare il Comitato di Balneari, che è pronto a scendere in campo ed affrontare il problema con il pieno sostegno dell’Ass. Balneari Calabria”.