fbpx

Reggio Calabria: l’Associazione di Promozione Sociale Pandora lancia l’iniziativa “lo zaino sospeso”

Zaino Sospeso

Reggio Calabria: l’Associazione di Promozione Sociale Pandora lancia l’iniziativa “lo zaino sospeso”: compra uno zaino per tuo figlio e un astuccio, dei pennarelli per un bimbo in difficolta”

Dal progetto “Corredino Sospeso”, dell’Associazione di Promozione Sociale Pandora, e prendendo spunto da “buone prassi di iniziative nazionali lanciamo anche noi “lo zaino sospeso”. Il ritorno a scuola a settembre, da sempre, e una spesa non da poco, tutta a carico della famiglia. Una spesa che non tutti si possono permettere e che mette in difficolta in primo luogo i genitori, poi i bambini. Basta aggiungere un quaderno, una matita o un astuccio a quello che si sta acquistando, per aderire all”iniziativa benefica dello Zaino Sospeso, volta a sostenere le famiglie più bisognose nell’acquisto del materiale didattico. Ecco come funziona: Preferibilmente nella settimana dal 13 al 17 settembre, ma anche a seguire, potrai portare presso la nostra sede, quanto necessario per un inizio anno scolastico spensierato per grandi e piccini. Il materiale (zaini, colori, astucci, quaderni, matite, penne, buoni acquisto presso cartolerie e/o librerie) dovrà essere nuovo o usato ma in ottime condizioni e pulito – in caso contrario non verrà accettato dalle volontarie presenti in sede al momento della donazione – e rivolto a bimbi di asilo nido, scuola materna e primaria. Scrivici un messaggio whatsapp (il numero non è abilitato alle chiamate) al 327 3214562 per conoscere giorni e orari di apertura della nostra sede. Potranno sostenerci anche cartolerie, librerie e negozi e scuole per l’infanzia. Basterà scriverci un messaggio whatsapp al numero su indicato e ti ricontatteremo. Le donazioni andranno ad aggiungersi agli zainetti che abbiamo già in sede e verrà destinato ai piccoli che seguiamo, ai loro fratellini e a quanti ne avranno necessita. Insomma, sono varie le forme e le modalità per poter fare del bene, e sono tutte assolutamente valide. Questa attenzione nei confronti di chi e meno fortunato e un profondo gesto di umanità, che supera le barriere dell’indifferenza e apre davvero il cuore, non solo di chi riceve, ma soprattutto di chi dona”.