fbpx

Reggio Calabria, il Circolo “Gli Amici della Caccia”: “ennesimo ritardo nell’avvio degli esami di esercizio venatorio”

cacciatore

Reggio Calabria: il Circolo “Gli Amici della Caccia” protesta contro la mancata costituzione della commissione di abilitazione all’esercizio venatorio

Il Circolo “Gli Amici della Caccia” protesta contro “la mancata costituzione della commissione di abilitazione all’esercizio venatorio. Da circa due anni e mezzo ben quattrocento ragazzi sono in attesa di poter espletare l’esame all’esercizio venatorio, trovando sbarramento nella burocrazia che impedisce prima la nomina dei componenti della commissione, poi l’avvio ufficiale dei predetti esami. È a dir poco vergognoso che questa situazione si protragga ormai da lunghissimo tempo senza che nessuno, nonostante le numerose sollecitazioni, si adoperi per garantire i diritti di questi giovani aspiranti cacciatori. La Città Metropolitana e le Istituzioni tutte hanno il dovere di garantire un servizio a liberi cittadini che da troppo tempo sono costretti a essere vittima di farraginosi meccanismi che creano un grave disservizio nel silenzio generale”. Il Circolo “Gli Amici della Caccia” auspica “la risoluzione immediata dell’incresciosa vicenda che, se rapportata ai lunghi tempi di inerzia, appare incredibile e paradossale”.