fbpx

Reggina, il rigore ripetuto fa discutere: cosa dice il regolamento [FOTO]

cionek rigore reggina-spal

Reggina, il rigore della Spal andava ripetuto: il frame di Cionek che è all’interno dell’area al momento della battuta di Esposito

La Reggina fa gioire i tifosi e porta a casa una vittoria meritata contro la Spal. Il gol di Montalto ha fatto partire l’urlo liberatorio del Granillo, che fino a quel momento era un po’ sotto tono ripensando all’episodio del pareggio ospite. Il calcio di rigore infatti era stato parato da Micai, ma l’arbitro ha fatto ripetere. Nel pieno rispetto del regolamento, il direttore di gara ha dato una nuova possibilità ad Esposito in quanto, al momento della battuta dagli undici metri, Cionek era all’interno dell’area di rigore. Si parla in realtà di pochi centimetri, solo il busto del difensore aveva oltre passato la linea. Il Var non ha potuto far altro che intervenire e l’arbitro far rispettare quanto affermano le regole del calcio.

“Il regolamento esiste, c’è. Ho parlato con l’arbitro Baroni, sia per questo episodio che per quello di Crotone e mi ha detto che da regolamento è giusto. Vanificare il vantaggio con quell’episodio lì è devastante psicologicamente, però va accettato”, ha infatti commentato il tecnico Aglietti in conferenza stampa. Resta l’amaro in bocca, probabilmente senza la tecnologia questo non sarebbe mai avvenuto e, come già successo contro il Crotone, i tifosi devono accettare che sia andata così. Questa volta però la vittoria è arrivata, la partita è ormai storia, il rigore di Esposito sarà ricordato solo nelle statistiche.

Reggina-Spal 2-1, le pagelle di StrettoWeb: Montalto sgancia la bomba, Cionek ministro della difesa

Reggina, Hetemaj: “vi racconto la gioia della prima esultanza sotto la Sud”