fbpx

Reggina, torna la bolgia del Granillo! Gli ultras ci ripensano: “contro la Spal di nuovo in Curva Sud”

tifosi Reggina Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

La Curva Sud torna compatta al Granillo a partire da Reggina-Spal: la decisione degli ultras dopo l’assenza nelle prime due gare contro Monza e Ternana

Finalmente, di nuovo. Dopo un anno e mezzo la Curva Sud tornerà a riempire i gradoni del Granillo. Gli ultras amaranto, quelli che per queste prime due giornate erano mancati – ritrovandosi fuori dall’impianto contro la Ternana, non senza alcuni screzi – da Reggina-Spal di sabato pomeriggio saranno di nuovo presenti a cantare, urlare e sostenere la compagine di Aglietti, che aveva tanto bisogno di quello che storicamente – e non è una frase fatta a Reggio Calabria – è il dodicesimo uomo in campo.

Ci ripensano, i Diffidati Liberi, che in una nota spiegano i motivi che li hanno spinti a tornare: “dopo varie riunioni effettuate – scrivono – a distanza di più di un mese dall’ultima nostra presa di posizione riguardo la stagione in essere, dalla prossima partita riprenderemo il posto in Curva Sud”. Poi la precisazione: “la nostra protesta non era rivolta all’obbligatorietà del Green Pass ma all’imposizione di provvedimenti che non ci avrebbero permesso di vivere la curva a modo nostro come distanziamenti e il divieto di tamburi e striscioni. Provvedimenti, però, che al momento non vediamo attuati all’interno di nessuno stadio d’Italia”. 

Dunque, si ritorna, ma con cautela: “dopo oltre un anno e mezzo di assenza torniamo perciò su quei gradoni, consapevoli di poter rimanere fuori se tali restrizioni verranno applicate e quindi valutando e decidendo di volta in volta in base alle situazioni che si andranno a creare”.

“E’ allo studio un allargamento sulla capienza degli stadi”, la proposta che potrebbe dare un senso al Green Pass