fbpx

Reggina-Frosinone, le ultime in casa amaranto: permane ancora incertezza su Menez

festa 40 anni denis reggina menez Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Ancora incerta la condizione relativa a Jeremy Menez in vista della sfida di sabato tra Reggina e Frosinone

A un certo punto, del suo futuro sembrava non importare più a molti. Un’annata al di sotto delle aspettative, a dispetto dei grandi proclami iniziali, e una strada che sembrava ormai tracciata. Poi si è aggregato in ritiro, ha cominciato a correre e a convincere staff e società, fino al buon ingresso contro il Monza e alla titolarità (con gol ed espulsione) contro la Ternana. Ora, ma si spera che sia ancora così, Jeremy Menez è diventato nuovamente importante per la Reggina. Si è fatta sentire, la sua assenza, maggiormente contro Crotone e Pordenone, non è stato invece rimpianto sabato scorso contro la Spal. Non che numericamente mancassero le alternative, ma a questo punto – per Aglietti – è un punto fermo.

Il francese, però, ha saltato le ultime tre. Allo Scida per squalifica, contro biancazzurri e neroverdi per infortunio. Un problema al tendine sorto venerdì scorso lo tiene ancora ai box, proprio nella prima settimana “piena” della stagione. Recupera per sabato? Non si sa, ancora. Secondo quanto filtra, permane ancora incertezza circa il suo recupero, fermo restando che – in caso di esito positivo – la sua condizione sarà comunque ancora da gestire. E’ la grande incognita in vista dell’impegnativo match del Granillo contro il Frosinone, ma domani mattina in conferenza stampa mister Aglietti dovrebbe sciogliere ogni dubbio e svelare se sarà o meno convocato e soprattutto a che punto è il suo recupero, insieme a quello di Adjapong. Davanti, ovviamente, i sostituti ci sono: dalla doppia punta di peso all’avanzamento di Bellomo, Rivas o Cortinovis.