fbpx

Picerno-Messina, Lo Monaco furibondo: “gara falsata dall’arbitro, rigore inesistente. Abbiamo già parlato con gli organi competenti”

Pietro Lo Monaco Foto di Luca Zennaro / Ansa

Il dg dell’Acr Messina Pietro Lo Monaco è furibondo dopo gli episodi arbitrali di domenica a Picerno

E’ stato un rigore oltremodo dubbio, quando il match era in parità, a risultare decisivo per la vittoria del Picerno domenica contro il Messina. Il braccio largo di Damian, su cui permane incertezza, è infatti avvenuto fuori dall’area di rigore. L’arbitro, invece, non ha avuto dubbi e ha concesso il penalty poi realizzato da Reginaldo.

Decisione che già da subito non era andata giù alla società peloritana. E il dg Pietro Lo Monaco, pubblicamente, non le ha mandate a dire: “a Potenza è stato un altro punto sprecato – ha detto ad ‘Antenna Giallorossa’ su Rtp – Una partita che viaggiava in equilibrio è stata assolutamente falsata dalle decisioni dell’arbitro. Un rigore totalmente inesistente concesso al Picerno e uno a nostro favore non accordato: queste le decisioni che hanno determinato il successo dei lucani. Ci siamo già lamentati con gli organi competenti. Quanto si è visto domenica non è corretto e mi riferisco anche a rimesse laterali invertite e ad altre decisioni arbitrali discutibili: l’arbitro non era in giornata ottimale. I problemi ci sono, in riferimento alla nostra squadra, ma non vogliamo essere danneggiati. Potevamo avere una classifica migliore, abbiamo già dilapidato tanti punti”.