fbpx

Papa Francesco, il retroscena dopo l’intervento: “c’era chi mi voleva morto. I prelati stavano preparando il conclave”

Papa Francesco Foto di Fabio Frustaci / Ansa

Papa Francesco svela un particolare retroscena dopo l’intervento dello scorso luglio: “sono ancora vivo. Nonostante alcuni mi volessero morto”

Lo scorso 4 luglio, Papa Francesco è stato operato al Policlinico Gemelli a causa di una stenosi diverticolare con segni di diverticolite sclerosante, intervento attraverso il quale gli è stata rimossa una sezione del colon. Un intervento che ha lasciato in forte apprensione i fedeli e ha fatto scattare l’allarme anche all’interno degli ambienti ecclesiastici. A dare un assaggio dell’aria che si respirava in quei momenti è stato lo stesso Pontefice raccontando ai Gesuiti slovacchi un particolare retroscena, in occasione di un incontro avvenuto domenica 13 settembre a Bratislava. “Come sto? Ancora vivo. Nonostante alcuni mi volessero morto. So che ci sono stati persino incontri tra prelati, i quali pensavano che il Papa fosse più grave di quel che veniva detto. Preparavano il conclave. Pazienza! Grazie a Dio, sto bene – si legge su “La civiltà Cattolica”- Fare quell’intervento chirurgico – ha continuato il Ponteficeè stata una decisione che io non volevo prendere: è stato un infermiere a convincermi. Gli infermieri a volte capiscono la situazione più dei medici perchè sono in contatto diretto con i pazienti“.