fbpx

Motta San Giovanni, Mallamaci sulla crisi idrica a Lazzaro: “Sorical scarica il Comune. È l’ente che ha la responsabilità della distribuzione sul proprio territorio”

Motta San Giovanni - 12 giugno 2021

Mimmo Mallamaci consigliere comunale Motta San Giovanni interviene sulla crisi idrica a Lazzaro: “ Sorical scarica il Comune. È l’ente che ha la responsabilità della distribuzione sul proprio territorio”

Il consigliere Mimmo Mallamaci esprime il proprio disappunto sulla gestione della crisi idrica nel territorio comunale con la nota che di seguito riportiamo: “A nulla valgono le note stampa e la lettera a Sua Eccellenza Il Prefetto (entrambe tardive) quando i fatti smentiscono inequivocabilmente, fino a prova contraria, le asserzioni del Sindaco Verduci riguardo al gravissimo problema della mancata erogazione dell’acqua e che ha messo a dura prova, in particolar modo, i residenti ed i tanti turisti che hanno scelto come meta la bella Lazzaro per le proprie vacanze. In alcuni casi i rubinetti sono rimasti a secco per diverse settimane e, ancora oggi, il prezioso liquido manca in alcune zone. Il tentativo goffo e, a questo punto, mal riuscito, di addossare responsabilità ad altri Enti è stato smascherato dalla missiva che Sorical ha inviato al Comune di Motta San Giovanni in data 16/9/2021. La società di gestione delle risorse idriche specifica, tra l’altro, che i volumi di acqua erogati sono stati quotidianamente sopra gli standard previsti dalla normativa di riferimento e che la rete di distribuzione interna è di esclusiva competenza del Comune che decide autonomamente come ripartire la portata idrica nel proprio territorio. Salvo smentite dei fatti riportati, siamo di fronte ad una chiara inadeguatezza alla gestione di un servizio pubblico essenziale quale quello idrico. Se aggiungiamo che la raccolta differenziata è ferma a circa il 42%, che il bilancio chiude con 600.000 € di deficit, che la partecipazione è una chimera, che la trasparenza latita , che l’evasione ha raggiunto livelli altissimi e che sulla sicurezza annaspiamo (per citare solo alcune criticità) comprendiamo fino in fondo dove stiamo andando a parare. Non la chiamate come è Vostro solito strumentalizzazione perché i dati sono incontrovertibili”.