fbpx

L’Istituto Comprensivo” Don Milani” di Lamezia Terme è pronto a ripartire

scuola Foto di Angelo Carconi / Ansa

L’Istituto Comprensivo Don Milani di Lamezia, come ogni anno, è pronto a rimettersi in gioco, più forte e più consapevole di prima

Ogni scuola che si rispetti è caratterizzata da un “motore di ricerca”, da un “quid” che ne determina i contenuti e le finalità nel rispetto delle normative vigenti. Una scuola che possiede un “quid” che lo caratterizza, è una scuola che legge il mondo, una scuola al “passo coi tempi”. Essere proiettati nel presente ed essere “al passo coi tempi “a volte può risultare avvilente perché quello che l’Umanità intera sta vivendo da un po’ di tempo a questa parte è veramente triste e spesso frustrante. Una pandemia che sta spopolando il mondo, rigurgiti antisemiti che serpeggiano per tutta l’Europa, forme di governo ante medioevo che spuntano come funghi. Sembra che in questi ultimi tre anni, di fronte ad una sfida seria come una pandemia, il mondo abbia cancellato d’un colpo tutte le conquiste umane e civili consolidate in secoli di lotte e di lavoro. Chi in questo periodo terribile deve raccogliere la sfida è la scuola e l’Istituto Comprensivo Don Milani di Lametia, come ogni anno, è pronto a rimettersi in gioco, più forte e più consapevole di prima. “Il quid” che ha caratterizzato questa scuola da sempre, è dato dal perseguimento di obiettivi come l’accoglienza, l’uguaglianza, l’inclusione, l’accettazione dell’altro, la condivisione, l’equità, l’apertura. Ecco che a ridosso dell’apertura della scuola, il Don Milani, come ogni anno, si ributta nel mondo con i suoi obiettivi formativi. La scuola è pronta ad accogliere i suoi piccoli, con una organizzazione umana ed educativa che, come sempre, nel giro di qualche anno esprimerà uomini e donne capaci di riscrivere il mondo.

Graziella Tedesco